La vostra azienda ha bisogno di un chief data officer?

Molti analisti danno la figura del CDO (chief data officer) in grande espansione nei prossimi anni. Ma serve davvero a tutte le aziende?

Oggi trovare una qualsiasi attività che non dipenda in qualche modo dall’analisi dei dati è molto raro, ma ciò significa automaticamente che la maggior parte delle aziende ha bisogno di un chief data officer? Gartner, a questo proposito, prevede che il 90% delle grandi aziende si doterà di questa figura entro il 2019.

Lo scorso agosto Forrester ha scoperto che il 45% delle grandi compagnie possedeva già un chief data officer e che il 16% lo avrebbe inserito nello staff entro un anno. Percentuali simili inoltre sono state riportate anche da Experian.

A questo punto anche la vostra azienda dovrebbe fare lo stesso? Dipende, non solo dalla vostra compagnia, ma anche anche a chi vi rivolgete. Questa figura non è del tutto nuova. Già nel 2004 infatti Yahoo aveva un CDO, anche se è solo in tempi recenti che questo ruolo ha iniziato a guadagnare sempre più peso e importanza.

AUTOREKatherine Noyes
FONTECIO.com
CIO
Con informazioni, approfondimenti ed eventi ad hoc, CIO Italia è una risorsa preziosa per tutti i leader delle strutture IT e i decisori delle strategie tecnologiche aziendali.