Il nuovo ruolo del CFO a fianco del CIO nella trasformazione digitale

Roberto Mannozzi, Ferrovie dello Stato: “Il CFO 4.0 cambia pelle e diventa trait d’union tra informazioni, attendibilità e operatività”

Mannozzi-Roberto CFO

La trasformazione digitale è un percorso che sta portando le aziende verso nuovi modelli di business e che coinvolge tutte i dipartimenti. I ruoli tradizionali stanno cambiando e sono richieste nuove competenze sia ai dipendenti che al top management. Il cambiamento coinvolge tutte le figure aziendali e tra queste anche quella dei direttori finanziari, tema che è stato al centro del CFO Summit 2019, l’evento organizzato da Business International che si è svolto a Milano nelle scorse settimane.

Nel corso del Summit è stato approfondito il nuovo ruolo dei CFO, ai quali è richiesto un sempre maggior coinvolgimento nelle strategie di business. “Il CFO 4.0 cambia pelle e diventa trait d’union tra informazioni, attendibilità e operatività”, ha dichiarato Roberto Mannozzi, Head of Group Administration Tax and Control in Ferrovie dello Stato Italiane e Presidente di Andaf, associazione che riunisce i responsabili delle funzioni Amministrazione, Finanza, Controllo di Gestione, Pianificazione e Internal Auditing delle aziende italiane.

Se l’uso delle nuove tecnologie sta permeando tutta l’attività aziendale, Mannozzi ha sottolineato in particolare la gestione e l’analisi dei dati come il nuovo scenario in cui si devono muovere i CFO, ampliando la loro expertise e il team dell’area finanziaria.

Oggi, grazie agli strumenti della tecnologia digitale i direttori finanziari possono contribuire in modo determinante a filtrare la mole di dati e informazioni di business disponibile ed eliminare quelli non certificati, che rappresentano potenziali fattori di rischio per l’impresa”, ha spiegato il manager. “Per questo la loro partnership con il CIO è molto importante in azienda”.

Su BiMag.it è disponibile l’intervista completa a Roberto Mannozzi.

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo di nuove tecnologie e della robotica.