infonomics

IBM ha presentato il nuovo software di protezione dati IBM Spectrum Protect Plus, che può essere configurato rapidamente permettendo la protezione dei dati in meno di un’ora. Sarà disponibile nel quarto trimestre dell’anno sia come software stand-alone installato in ambienti virtuali, sia come funzione integrata nel software Spectrum Protect, che può essere usato con diversi requisiti di protezione e disponibilità dei dati in funzione delle esigenze delle aziende.

Inoltre, le funzionalità cloud ibride di IBM Spectrum Protect permettono di spostare rapidamente i dati da memorie back-end locali a cloud pubblici o privati. Il software, progettato per essere usato sia da virtual machine (VM) e da amministratori di applicazioni, assicura la disponibilità dei dati tramite una tecnologia snapshot per operazioni rapide di backup, recupero e gestione dei dati e dispone della funzionalità di clonazione dati per sostenere e automatizzare i flussi di lavoro DevOps.

IBM Spectrum Protect Plus

A differenza di altre soluzioni presenti nel mercato, IBM Spectrum Protect Plus offre anche protezione e monitoraggio dei dati basati su Services Level Agreement (SLA) automatizzati per fornire stati di backup e sostenere la conformità della conservazione.

Ma a chi si rivolge principalmente IBM Spectrum Protect Plus? Ai CIO offre un unico punto di vista degli stati di backup e recupero dei dati eliminando i silos, mentre ai Senior IT Manager (amministratori delle applicazioni e VM) permette di disporre rapidamente dei dati senza ulteriori complessità e di integrare VM e i backup applicativi.

IBM Spectrum Protect Plus offre infine una gestione dei dati nel loro intero ciclo di vita con recupero praticamente istantaneo, gestione delle copie e ricerca globale per un rapido accesso e recupero dei dati, installandosi rapidamente senza agenti e presentando un’interfaccia con funzionalità di ricerca globale che permette un rapido recupero dei dati.

WHITEPAPER GRATUITI