Google e MobileIron annunciano una partnership: ecco cosa offriranno

Google utilizzerà la piattaforma EMM e il software di analisi di MobileIron per creare un marketplace di servizi cloud rivolto alle aziende

sicurezza mobile cloud

Google Cloud e MobileIron hanno annunciato una partnership per fornire un portale per applicazioni e servizi aziendali sicuri. Perché Google Cloud e MobileIron? Perché Google vuole utilizzare la sua piattaforma Orbitera, che consente l’acquisto e la vendita di software e servizi in cloud, e ha bisogno di un partner indipendente dal sistema operativo e dall’hardware per la sicurezza e la distribuzione.

Non solo MobileIron aiuterà Google a distribuire le app attraverso la sua piattaforma di enterprise mobility management (EMM), ma il suo software potrà anche fornire analisi che mostrano quali app e servizi sono più utilizzati e da chi.

Se pensiamo a un servizio cloud, possiamo accedervi tramite applicazioni che si trovano su dispositivi mobili, su un Mac o un PC”, ha commentato un portavoce di MobileIron. “E anche i sistemi operativi desktop sono sempre più simili ai sistemi operativi mobili“.

Il nuovo servizio, che dovrebbe essere disponibile nella seconda metà dell’anno, sarà basato sul Security Assertion Markup Language (SAML), uno standard aperto per l’autenticazione e l’autorizzazione dei trasferimenti di dati tra un provider di identificazione, come MobileIron, e un provider di servizi, come Google.

Le prime istanze del nuovo servizio verranno probabilmente offerte tramite un operatore di telecomunicazioni, come Deutsche Telekom o AT & T, che creerebbe un marketplace di servizi cloud molto simile al Google App Store, secondo il portavoce di MobileIron. Un’azienda potrà quindi scegliere un’app o un servizio, e il costo verrà semplicemente addebitato nella bolletta telefonica.

Ogni azienda implementa decine o addirittura centinaia di servizi cloud e ha bisogno di un modo semplice per acquistare quei servizi, distribuirli ai dipendenti e garantire la sicurezza dei dati aziendali che contengono”, ha dichiarato Simon Biddiscombe, CEO di MobileIron. “Gli operatori telefonici hanno una grande opportunità di business per diventare un ponte per un marketplace di servizi cloud sicuro per i loro clienti. In collaborazione con Google Cloud cercheremo i modi in cui possiamo aiutare gli operatori a vendere nella modalità che preferiscono e i CIO a comprare nella modalità che preferiscono”.

Le funzioni previste nel portale cloud includono:

  • pacchetti personalizzati per consentire agli operatori di creare pacchetti di servizi per segmenti di clienti
  • branding personalizzato per operatori e clienti del marketplace
  • una fatturazione unica, su base mensile, che comprende dispositivi, dati, voce e servizi cloud di terze parti
  • accesso sicuro ai servizi cloud garantito solo agli utenti autorizzati, attraverso app affidabili su dispositivi affidabili
  • analytics per tracciare ciò che viene utilizzato e da chi.