Gli utenti aziendali protestano e Microsoft proroga il supporto di Skype Classic

Microsoft ha ascoltato le lamentele degli utenti business: il supporto della versione desktop di Skype 7 non verrà sospeso il 1° settembre, come originariamente previsto

skype windows 10

Molti utenti business non hanno apprezzato la nuova esperienza desktop di Skype, un aggiornamento piuttosto dell’interfaccia utente di Skype fortemente influenzato da altre piattaforme social. Se fate parte di questo gruppo di utenti, ci sono buone notizie per voi: Microsoft manterrà il supporto della versione “classica” di Skype.

In un post sui forum della community Microsoft la società ha dichiarato che, per un certo periodo, manterrà il supporto per la versione desktop di Skype 7, nota anche come “Skype Classic”. Il piano originale era sospendere il supporto per Skype 7 il 1° settembre, sostituendolo con il nuovo Skype, ovvero la versione 8. L’obiettivo è “garantire che tutti i clienti abbiano la migliore esperienza possibile su Skype e che non vi siano problemi di qualità o affidabilità derivanti dall’interoperabilità tra la vecchia e la nuova tecnologia”, ha spiegato Microsoft.

La nuova versione desktop di Skype offre funzionalità gratuite quali video HD e condivisione dello schermo, per un massimo di 24 utenti diversi. Gli utenti possono anche condividere fino a 300 MB di file direttamente all’interno dell’applicazione. Alcuni utenti si sono lamentati del fatto che la dipendenza di Skype da una singola finestra li ha privati della loro capacità di multitasking con conversazioni separate in più finestre e che funzionalità come “@mentions” e un certo tipo di emoji non sono professionali.

La versione di Skype interessata è la versione “desktop” generalmente associata a Office 365, motivo per cui gli utenti aziendali si sono lamentati che Skype stava diventando troppo consumer. La versione UWP di Skype in Windows 10 fruirà della nuova esperienza nei prossimi mesi, come parte dell’aggiornamento autunnale “Redstone 5”, che gli Insiders stanno ricevendo adesso. Skype for Business (originariamente Microsoft Lync), nel frattempo, è stato incorporato in Microsoft Teams, che integra anche alcune funzionalità consumer all’interno di un ambiente professionale.

Skype è una delle app che sta generando un’inutile confusione all’interno dell’ecosistema Microsoft, in quanto le video-chiamate VOIP stanno diventando una funzionalità, piuttosto che un prodotto stand-alone. Probabilmente gli utenti che usano Skype per lavoro conoscono già i pro e i contro delle varie piattaforme disponibili.

La decisione di Microsoft è di mantenere le opzioni di scelta, e rappresenta una vittoria per gli utenti che hanno fatto sentire la propria voce.

VIAMark Hachman
SOURCEPCWorld
CIO
Con informazioni, approfondimenti ed eventi ad hoc, CIO Italia è una risorsa preziosa per tutti i leader delle strutture IT e i decisori delle strategie tecnologiche aziendali.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro