Gestione dei dati: Gartner delinea il Chief Data Officer 4.0

Secondo Gartner il CDO 4.0 deve focalizzarsi sui prodotti e sulla gestione dei profitti e delle perdite, anziché essere semplicemente responsabile della guida di progetti e programmi di D&A.

cdo 4.0

Secondo il Gartner Research Board, con il maggiore utilizzo di dati e anlytics (D&A) in tutta l’azienda, la mentalità del Chief Data Officer (CDO) deve passare dal concentrarsi su progetti e programmi di D&A a guidare un’organizzazione incentrata sul prodotto.

“Riteniamo che questa sia la nascita di un nuovo tipo di leader: il CDO 4.0” ha affermato Mario Faria, direttore del programma del Gartner Research Board. “Il CDO 1.0 si è concentrato esclusivamente sulla gestione dei dati, il CDO 2.0 ha iniziato ad abbracciare gli analytics e il CDO 3.0 ha partecipato attivamente ai processi di trasformazione digitale. Questa quarta versione del CDO è invece incentrata sui prodotti e sulla gestione dei profitti e delle perdite, anziché essere semplicemente responsabile della guida di progetti e programmi di D&A.”

Tradizionalmente, gli investimenti tecnologici sono stati strutturati come un pool di costi di “gestione del business” in corso e come un portafoglio separato di progetti di capitale discreti che hanno un inizio e una fine chiaramente definiti. Tuttavia, le organizzazioni stanno ora iniziando ad allineare finanziamenti, risorse di sviluppo e supporto gestionale continuo a una serie di linee di prodotti durature. Gartner prevede che quest’anno il 72% delle organizzazioni utilizzerà il “modello di prodotto”.

“Il passaggio a un’organizzazione incentrata sul prodotto deve concentrarsi sulle aree di business in cui c’è spazio per innovare, come il supporto di un nuovo modello di business”, ha affermato Faria. “Gli approcci incentrati sul prodotto facilitano l’innovazione e l’iterazione rapida perché si concentrano sull’esperienza dell’utente, sui requisiti in evoluzione e sulla differenziazione strategica per ciò che state offrendo.”

Un’organizzazione D&A incentrata sul prodotto richiede però nuove competenze, ruoli, modelli di investimento e la giusta cultura. Il Gartner Research Board ha identificato tre passaggi per diventare un CDO incentrato sul prodotto.

it aziendale

Pensare innanzitutto alla piattaforma

Quando deve creare un prodotto, il CDO dovrebbe pianificare prima la piattaforma D&A, quindi definire il piano di rilascio e la roadmap. Seguendo questi passaggi cruciali, è possibile creare un team per realizzare il ciclo di consegna. Faria ha affermato che i CDO devono prima pensare ai dati e ai casi d’uso in seguito, seguendo l’esempio delle principali società di D&A come Facebook, Amazon, Google e Apple. Ha anche affermato che queste aziende hanno creato piattaforme di successo che consentono l’acquisizione dei dati e l’utilizzo degli analytics con cicli di vita più rapidi tra le varie release.

“La maggior parte dei leader di D&A ritiene che le piattaforme di dati e anlytics svolgano un ruolo significativo nel loro futuro di D&A, sebbene le dimensioni e la portata differiscano per azienda, maturità e livelli di investimento”, ha affermato Faria.

Cambiare modelli di investimento

I CDO dovrebbero collaborare con i leader delle loro organizzazioni per adattare o modificare i modelli di investimento attualmente implementati dalle loro imprese. Servire un’area o un team su base individuale non è più un modello scalabile. I CDO dovrebbero cercare di scalare l’utilizzo della piattaforma in tutta l’azienda. Funzionalità comuni o condivise come infrastrutture, tecnologia e D&A sono finanziate in base alle esigenze anticipate e aggregate delle linee di prodotti che supportano.

Utilizzare una metodologia di gestione del prodotto comprovata

I CIO e altri dirigenti interfunzionali, così come i leader delle unità aziendali, devono focalizzarsi sull’importanza della gestione dei prodotti nel favorire una crescita di successo. È fondamentale che la definizione del ruolo sia chiara per tutte le parti interessate. Fondamentale per la definizione del ruolo sono la sua visione, gli obiettivi e le metriche, in particolare quelle per la transizione verso un approccio all’innovazione incentrato sul cliente.

“Non tutti i CDO saranno in grado di passare da una mentalità di progetto o programma a una mentalità di prodotto”, conclude Faria. “I CDO che sono in grado di fornire risultati utilizzando un modello operativo che nasconde i dettagli e si concentra sull’utilizzo migliore e più scalabile delle risorse di dati, avranno successo”.