Gartner: sei sfide che possono diventare opportunità per i CFO

Secondo la società di ricerca, le attuali incertezze politiche ed economiche offrono inaspettate risorse per le aziende

Gartner sfide CFO

Le attuali incertezze dell’economia globale e del mercato del lavoro possono trasformarsi in una grande opportunità per le aziende. E’ quanto afferma Gartner, rivolgendosi in particolare ai CFO.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Sono in atto trasformazioni dirompenti, che si stanno verificando a un ritmo senza precedenti. Ma insieme a esse ci sono opportunità per i migliori CFO”, ha dichiarato Jason Boldt, direttore di ricerca presso la Finance practice di Gartner, il ramo della società di ricerca dedicato ai responsabili finanziari delle aziende.

Boldt suggerisce ai CFO di prendere esempio dai colleghi e dalle aziende di maggior successo. “Le nostre ricerche suggeriscono che, nelle aziende con le migliori performance, i CFO sono focalizzati su investimenti su scala, mantenimento dei margini e centralità del cliente”, ha sottolineato l’analista.

Gli esperti di Gartner hanno identificato sei trasformazioni disruptive che i CFO possono considerare come un’opportunità per far crescere il business. I trend sono sei: trasformazione aziendale, concorrenza sul mercato, incertezza economica, potere dei dipendenti sul mercato del lavoro, bassa redditività del capitale e fiducia della classe dirigente.

Trasformazione aziendale

Il numero di fusioni e acquisizioni globali (M&A) ha raggiunto un massimo storico rispetto agli ultimi dieci anni, così come il numero di volte in cui le società Fortune 500 menzionano termini relativi a “trasformazione aziendale” nelle loro call finanziarie. Ciò dimostra che negli ultimi 2-3 anni le imprese hanno intensificato rapidamente gli sforzi per modificare radicalmente il modo in cui competono e creano valore.

I migliori CFO perseguono deliberatamente transazioni su scala additiva. Tuttavia, i CFO devono stare attenti a seguire questo trend, per non cadere involontariamente in acquisizioni che indeboliscono la posizione competitiva dell’azienda”, ha dichiarato Boldt.

Concorrenza sul mercato

In ogni settore, le aziende devono competere sia con le imprese più radicate, sia con startup ben finanziate e sostenute da privati. “È fondamentale per i CFO avere una visione completa e obiettiva del vantaggio competitivo”, ha affermato Boldt, “e fare una valutazione onesta dei punti di debolezza delle loro aziende”.

Incertezza economica

Mai come in questo periodo storico i dirigenti si sono trovati ad affrontare gli attuali livelli di incertezza sia politica che economica”, ha dichiarato Boldt.

La chiave per trarre profitto da tale incertezza sta nel garantire che i costi siano adeguatamente ottimizzati affinché l’ambiente operativo sostenga la liquidità e le aziende abbiano sempre risorse disponibili per investire rapidamente nelle opportunità che si presentano.

Potere dei dipendenti nel mercato del lavoro

Con la disoccupazione ai minimi storici e la “non fidelizzazione” dei dipendenti ai massimi storici, le aziende affrontano questi tempi turbolenti senza la certezza di poter contare a lungo sui propri dipendenti. “Guardando questa tendenza in un’ottica positiva, oggi potrebbe essere più facile attrarre i migliori talenti ‘sottraendoli’ ai competitor”, ha dichiarato Boldt. “Se i dipendenti sono interessati a salari più elevati, i CFO devono considerare l’aumento del costo del lavoro come un investimento che sostiene la produttività dell’azienda”.

Ti potrebbe interessare anche: Come assumere e trattenere i talenti IT

Bassa redditività del capitale

Nell’attuale contesto a basso tasso di interesse, osserviamo le aziende hanno molti soldi ma poche opportunità di spenderli”, ha dichiarato Boldt. Sebbene possa essere più difficile identificare opportunità di investimento redditizie, i CFO delle aziende che ottengono le migliori prestazioni tendono a concentrare gli investimenti su un numero limitato di grandi scommesse di crescita, basi di clienti concentrate e linee di prodotti e servizi strettamente coordinate.

Fiducia della classe dirigente

Gli esperti di Gartner affermano che l’indice di fiducia dei CEO ha toccato i suoi massimi nel 2018, con un leggero calo nel 2019. Pur osservando che potrebbe sembrare una fiducia eccessiva, che in passato ha preceduto importanti correzioni del mercato, Gartner suggerisce di sfruttarla in modo positivo.

I migliori CFO la vedranno come un segnale che, dato il volume e l’importanza degli attuali cambiamenti del mercato, i dirigenti potrebbero sottovalutare enormemente i venti contrari a cui sono esposte le loro aziende”, ha concluso Boldt. “Abbiamo rilevato che i principali CFO si stanno formando i loro punti di vista sul cliente, incontrando personalmente i clienti chiave, con l’obiettivo di indirizzare nella giusta direzione le considerazioni finanziarie sul futuro dell’azienda”.

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo di nuove tecnologie e della robotica.