Gartner: le priorità dei CEO vanno sempre più verso il business digitale

Secondo un nuovo sondaggio di Gartner i CEO si stanno concentrando sempre di più sul cambiamento e sull’aggiornamento della struttura aziendale per trasformare il business digitale.

responsabili it

Secondo un recente report di Gartner, che ha coinvolto 460 leader aziendali in organizzazioni con oltre 50 milioni di dollari di entrate annuali, la crescita è in cima alla lista delle priorità aziendali dei CEO nel 2018 e 2019. Tuttavia il sondaggio ha rilevato che una crescita semplice e attuativa diventa più difficile da raggiungere e per questo i CEO si stanno concentrando sul cambiamento e sull’aggiornamento della struttura aziendale, compresa una comprensione più profonda del business digitale.

“Sebbene la crescita rimanga la principale priorità degli amministratori delegati, quest’anno c’è stato un calo significativo (dal 58% nel 2017 a solo il 40% nel 2018) di interesse verso questo interesse primario. Ciò non significa che i CEO siano meno focalizzati sulla crescita, ma piuttosto che stanno cambiando prospettiva su come ottenerla” ha dichiarato Mark Raskino, vice presidente e Gartner Fellow. “La categoria corporate, che comprende nuove strategie, partnership aziendali, fusioni e acquisizioni, è aumentata in modo significativo ed è ora la seconda priorità più grande”.

L’IT rimane un’alta priorità arrivando alla terza posizione e i CEO citano in particolare la trasformazione digitale. La forza lavoro è aumentata rapidamente quest’anno per diventare la quarta priorità più grande, rispetto al settimo posto del 2017, tanto che il numero di CEO che citano la forza lavoro nelle loro tre priorità principali è salito dal 16% al 28%. Alla domanda sui principali vincoli interni alla crescita, i problemi relativi ai dipendenti e ai talenti si sono posizionati in cima alla lista. I CEO hanno detto che la mancanza di talento e di capacità della forza lavoro è il più grande inibitore del progresso del business digitale.

Il cambiamento della cultura è un aspetto chiave della trasformazione digitale. Il sondaggio Gartner CIO del 2018 ha rilevato come secondo i CIO si tratti di una preoccupazione prioritaria, ma solo il 37% dei CEO ha dichiarato che è necessario un cambiamento culturale significativo o profondo entro il 2020. Tuttavia, quando le aziende che hanno un’iniziativa digitale in corso vengono confrontate con quelle che non ne hanno nessuna, la percentuale di chi ha bisogno di cambiamenti culturali è salita al 42%.

business digitale

“I risultati di questo sondaggio mostrano che se un’azienda ha un’iniziativa digitale, allora il bisogno riconosciuto di cambiare cultura è più alto”, ha affermato Raskino. “I più importanti tipi di cambiamento culturale che i CEO intendono fare includono rendere la cultura più proattiva, collaborativa, innovativa e incentrata sul cliente e valutano anche una mossa decisa verso una cultura più digitale e tecno-centrica”.

Agli intervistati è stato anche chiesto se hanno un’iniziativa di gestione o un programma di trasformazione per rendere la propria attività più digitale. La maggioranza (62%) ha dichiarato di averlo fatto e di queste aziende il 54% ha affermato che il loro obiettivo di business digitale è in senso trasformativo, mentre il 46% afferma che l’obiettivo dell’iniziativa è l’ottimizzazione.

Nel frattempo l’uso della parola “digitale” da parte dei CEO è in costante aumento. Quando è stato chiesto di descrivere le loro prime cinque priorità di business, il numero di intervistati che citano la parola digitale almeno una volta è passato dal 2,1% del sondaggio del 2012 al 13,4% di quello del 2018. Questo atteggiamento positivo nei confronti del business digitale è sostenuto dall’intenzione continua degli amministratori delegati investire in IT. Il 61% degli intervistati intende infatti aumentare la spesa per l’IT nel 2018, mentre il 32% prevede di non apportare modifiche alla spesa e solo il 7% prevede tagli alla spesa.

L’indagine infine ha mostrato che la percentuale di intervistati che pensano che la propria azienda sia un pioniere dell’innovazione ha raggiunto il 41% (dal 27% nel 2013). “I CIO dovrebbero sfruttare questa tendenza attuale incoraggiando i loro leader aziendali a impegnarsi senza ritrosie per il cambiamento del business digitale”, conclude Raskino. “Tuttavia, la trasformazione digitale superficiale può essere una pericolosa forma di auto-inganno: l’impegno del CEO deve basarsi su profondi aspetti fondamentali come un genuino valore per il cliente, un vero modello di business model e un’economia disciplinata”.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro