Gartner: fiducia, crescita e cambiamento guidano i trend 2021

Nell’Hype Cycle for Emerging Technologies 2021 Gartner identifica NFT, Quantum ML, AI generativa, crittografia omomorfa, applicazioni e reti componibili tra le tecnologie chiave da tenere d’occhio

Con l’Hype Cycle for Emerging Technologies 2021, Gartner identifica i trend su cui le aziende si devono preparare nei prossimi anni. Fiducia, accelerazione della crescita e sviluppo del cambiamento sono le tre tendenze generali che, secondo la società di ricerca, spingeranno le organizzazioni a esplorare tecnologie emergenti come token non fungibili (NFT), cloud sovrano, data fabric, AI generativa, reti componibili per garantire un vantaggio competitivo.

L’innovazione tecnologica è un fattore chiave per la differenziazione competitiva ed è il catalizzatore per la trasformazione di molti settori. Compaiono continuamente tecnologie dirompenti, sfidando anche le organizzazioni più innovative a tenere il passo”, ha commentato Brian Burke, vicepresidente della ricerca presso Gartner. “Le aziende leader si appoggeranno alle tecnologie emergenti nell’Hype Cycle di quest’anno per creare fiducia e nuove opportunità di crescita in un contesto di continui cambiamenti strategici e incertezza economica”.

L’Hype Cycle for Emerging Technologies è stato elaborato analizzando la maturità e l’impatto sul mercato di oltre 1.500 tecnologie. Da questo corposo insieme, sono state individuate le tecnologie e tendenze più promettenti, che le aziende devono conoscere per la loro promessa di un alto grado di vantaggio competitivo nei prossimi cinque/dieci anni.

Gartner Hype Cycl efor Emerging Technologies
L’Hype Cycle for Emerging Technologies 2021 di Gartner
ADV
Webinar Finanziamenti a fondo perduto PNRR NextGen EU

L’IT as-a-service e le opportunità dei finanziamenti PNRR e NexGen EU

Come il modello IT as-a-Service e i finanziamenti NextGen EU e PNRR possono essere gli strumenti giusti per erogare i servizi digitali richiesti dal business e dal mercato.      ISCRIVITI ORA >>

Questo Hype Cycle fornisce una visione di alto livello di importanti tendenze emergenti che le organizzazioni devono conoscere, nonché delle tecnologie specifiche che devono essere monitorate attraverso i temi di fiducia, crescita e cambiamento”, ha affermato Philip Dawson, vicepresidente della ricerca presso Gartner.

I tre temi delle tendenze tecnologiche emergenti

Fiducia nella tecnologie: la fiducia richiede sicurezza e affidabilità. Tuttavia, può anche estendersi alla creazione di innovazioni come nucleo resiliente e fondamento per consentire all’IT di fornire valore aziendale. Questa base deve consistere in pratiche e innovazioni di lavoro progettate, ripetibili, affidabili, comprovate e scalabili.

Per esempio, il mercato della tecnologia e dei servizi digitali e cloud è attualmente dominato da fornitori statunitensi e asiatici. Di conseguenza molte aziende europee archiviano i propri dati in queste regioni, lasciando aperte questioni sul controllo dei dati e il rispetto delle normative locali. Le nazioni possono utilizzare un cloud sovrano per raggiungere la sovranità digitale e dei dati, che a sua volta fornirà requisiti legali per applicare controlli sulla protezione dei dati, requisiti di residenza, raccolta di informazioni.

Le tecnologie da monitorare per “creare fiducia” sono cloud sovrano, NFT, legislazione in formato machine-readable, identità decentralizzata, finanza decentralizzata, crittografia omomorfica, gestione attiva dei metadati, data fabric, centro incidenti in tempo reale e applicazioni di comunicazione per i dipendenti.

Accelerazione della crescita: stabilita l’affidabilità del core business, c’è la fase di ripresa e crescita. Le organizzazioni dovrebbero bilanciare il rischio tecnologico con la propensione al rischio aziendale per garantire il raggiungimento degli obiettivi a breve termine. Una volta che le attività guidate dall’innovazione diventano scalabili, la crescita accelerata estende la consegna e il valore.

Per esempio, l’IA generativa è una tecnologia emergente che l’industria farmaceutica sta utilizzando per ridurre i costi e i tempi nella scoperta di farmaci. Gartner prevede che entro il 2025 oltre il 30% dei nuovi farmaci e materiali sarà scoperto sistematicamente utilizzando tecniche di intelligenza artificiale generativa. L’intelligenza artificiale generativa non solo aumenterà e accelererà la progettazione in molti campi, ma ha anche il potenziale per “inventare” nuovi progetti che gli esseri umani potrebbero non prendere in considerazione.

Per accelerare la crescita, Gartner suggerisce di esplorare le seguenti tecnologie: multiesperienza, cloud industriale, innovazione guidata dall’intelligenza artificiale, apprendimento automatico quantistico (ML), intelligenza artificiale generativa.

Modellare il cambiamento: di solito il cambiamento è dirompente e spesso legato al caos, ma le aziende possono utilizzare le innovazioni per definire il cambiamento e portare ordine nel caos. La chiave è anticipare i cambiamenti e sintonizzarsi sulle nuove esigenze.

Per esempio, le applicazioni aziendali componibili consentono una migliore corrispondenza delle esperienze applicative a un contesto aziendale operativo in evoluzione. Il business componibile, fondato sulla tecnologia applicativa componibile e costruito con il pensiero componibile, consente alle organizzazioni di riconoscere e sfruttare le opportunità di business, rispondere a situazioni impreviste e soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti al loro ritmo, mantenendo la loro fedeltà.

Per Gartner il “business componibile” si basa sul fatto che il cambiamento dirompente è la norma. Per metterlo in pratica, le aziende devono sfruttare le innovazioni tecnologiche rendendo le attività modulari, combinando e abbinando le funzioni aziendali per orchestrare i risultati corretti, utilizzando unità aziendali autonome per rispondere in modo creativo alle nuove esigenze man mano che vengono intercettate.

Le tecnologie da monitorare per definire il cambiamento sono applicazioni componibili, reti componibili, design potenziato dall’intelligenza artificiale, ingegneria del software potenziata dall’intelligenza artificiale, intelligenza artificiale basata sulla fisica, strumenti per la gestione di piattaforme digitali, architetture named data networking (NDN).

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Sara Brunelli
Attiva nel settore della comunicazione dal 2003, dopo la laurea in Matematica e un master in Comunicazione Scientifica. Mi sono specializzata nell’editoria B2B, seguendo in particolare lo sviluppo dell’intelligenza artificiale e della robotica. Mi potete seguire su Facebook e LinkedIn.