Trasformazione digitale

“Le aziende e i dipendenti si trovano di fronte a tecnologie innovative che stanno sconvolgendo le pratiche commerciali e il modo in cui le persone lavorano, in tutta Europa. Che si tratti di automazione, intelligenza artificiale o di nuove applicazioni aziendali, queste innovazioni non stanno solo sconvolgendo i mercati e creando livelli ancora più elevati di concorrenza, ma stanno cambiando anche il tessuto dell’organizzazione stessa. Questo ci sta portando in un momento critico in cui i leader aziendali hanno l’opportunità di ridisegnare le responsabilità, cambiare la cultura e guidare l’innovazione.”

Inizia così la riflessione di Duncan Greenwood, Vice President, End-User Computing, VMware EMEA, sul modo in cui le applicazioni stanno migliorando le prestazioni delle aziende. Solo fino a pochi anni fa la cultura digitale delle aziende operava secondo le linee di una “dittatura” benevola, con l’IT fonte di tutta la conoscenza in azienda e i dipendenti che chiedevano all’IT il permesso di fare quasi tutto ciò che aveva un impatto sullo scenario tecnologico dell’organizzazione”.

Questa cultura è stata definita da una mancanza di fiducia. Si presumeva infatti che i dipendenti avrebbero preso le decisioni tecnologiche sbagliate, selezionato il dispositivo sbagliato e impedito l’integrazione in tutta l’azienda. L’enorme numero di variabili tecnologiche ha costretto l’IT a spingere per avere soluzioni uniformi e il rapporto tra IT e utenti finali è stato guidato dal comando e dal controllo.

Con l’avanzare della tecnologia e con la disponibilità per i dipendenti di avere potenti dispositivi precedentemente limitati dall’IT, le aspettative hanno iniziato a cambiare. I dipendenti sono diventati sempre più desiderosi di fare di più con la tecnologia a loro disposizione. Le aziende, dal canto loro, hanno iniziato a introdurre sempre più applicazioni aziendali.

applicazioni

Oggi il team IT non è più l’unico promotore di questa trasformazione. Non si tratta solo di introdurre l’hardware o il software più recente, ma di una trasformazione culturale, affidando ai dipendenti l’uso della nuova tecnologia per consentire loro di essere creatori e innovatori a pieno titolo.

C’è insomma la necessità di una nuova cultura digitale all’interno del luogo di lavoro, nel quale i CIO creano un ambiente in cui i dipendenti hanno accesso alle applicazioni giuste per operare al meglio nel proprio lavoro. Gli strumenti di collaborazione, ad esempio, possono consentire a un direttore della filiera di Göteborg di collaborare con un fornitore con sede a Milano in tempo reale.

Una nuova ricerca di VMware realizzata in collaborazione con Forbes indica che in area EMEA i dipendenti responsabilizzati hanno cinque volte più probabilità di segnalare guadagni di produttività. È stata inoltre riscontrata una forte correlazione tra la disponibilità e l’accessibilità delle applicazioni e una serie di metriche aziendali come le capacità globali, la capacità di espansione di un’azienda, nonché un ritorno sulle entrate.

Due terzi dei CIO intervistati in EMEA hanno conferito potere ai dipendenti dichiarando che le applicazioni sono state molto importanti nell’aiutare le proprie aziende a sviluppare le capacità globali rispetto a solo un terzo dei dipendenti tradizionali dell’area di lavoro.

I dipendenti trovano le applicazioni fondamentali per il lavoro, tanto da andare al di là di ciò che l’IT può procurare loro. Tuttavia, per arrivare a questo punto, dove i dipendenti possono procurarsi, installare e gestire le applicazioni di cui hanno bisogno per il proprio lavoro, è necessario un cambiamento fondamentale nel modo in cui l’azienda vede la tecnologia e l’equilibrio tra il reparto IT e i dipendenti.

applicazioni

Offrire ai dipendenti in prima linea la libertà di prendere le proprie decisioni tecnologiche rompe molte delle catene storiche di comando e i CIO più lungimiranti stanno riconoscendo che l’impatto di dare ai dipendenti questa responsabilità è troppo ampio per ignorarlo.

La trasformazione digitale e il cambiamento dei diversi mercati non è solo il risultato dell’impatto delle nuove tecnologie. Applicazioni aziendali come software collaborativi, suite di project management e soluzioni di automazione dei processi stanno diventando parte integrante della giornata lavorativa di un dipendente.

Oltre il 40% dei dipendenti in EMEA interpellati ha affermato che le applicazioni hanno ridotto il tempo impiegato nei processi manuali, più del triplo dell’impatto che si verifica nelle aziende con workspace tradizionali. Mentre l’agilità e la velocità del mercato diventano punti cruciali per le aziende, le applicazioni aziendali accelerano il processo decisionale migliorando la collaborazione, mettendo le informazioni a portata di mano dei dipendenti e fornendo comunicazioni di gruppo in tempo reale.

I leader aziendali devono adattarsi rapidamente e promuovere un ambiente in cui si scelga l’innovazione e in cui l’adozione di nuove tecnologie possa essere sfruttata in modo efficace. Quelli che possono potenziare la propria forza lavoro per aiutare a guidare la trasformazione digitale saranno dalla parte dei vincitori.

WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro