I clienti adottano strategie multi-cloud nel tentativo di aumentare l’agilità, ridurre al minimo i vincoli al vendor, trarre vantaggio dalle migliori soluzioni, migliorare l’efficienza dei costi e aumentare la flessibilità attraverso la scelta.

Le informazioni sono la risorsa tecnologica più importante per tutti. Che si tratti di record di clienti e prodotti, di conoscenza di terze parti e della catena di fornitura o di informazioni finanziarie, le persone ricavano il massimo dalle informazioni quando sono accessibili a tutti gli individui e ai team pertinenti. La qualità dell’informazione è di vitale importanza ora, in un momento in cui gli insight sono più importanti che mai per aziende, istituzioni e singoli individui.

Troppo spesso, però, pratiche di settore obsolete e strumenti difficili da usare impediscono ancora alle persone di sfruttare al meglio i loro dati.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

La situazione sta cambiando, grazie alle profonde influenze che per decenni hanno reso la tecnologia maggiormente utile. La potenza e l’utilità crescenti dell’informatica, attraverso fattori come la legge di Moore, l’open source e il cloud computing, giocano un ruolo importante. Le sane pressioni del mercato contribuiscono a trasformare beni costosi e personalizzati in prodotti di massa facili da usare, seguendo un processo che trasforma le scoperte scientifiche e tecnologiche tramite l’ingegneria in strumenti e servizi per le imprese e i consumatori. In teoria, questi strumenti e servizi sembrano essere in secondo piano, come accade oggi in gran parte del mondo con la luce elettrica e l’acqua pulita (e c’è ancora molto da fare per renderli accessibili a tutti).

La situazione è simile a quella del cloud computing, che ha promesso costi di archiviazione e di calcolo più bassi, input di dati da più origini e la possibilità di una migliore analisi. È il motivo principale per cui nell’ultimo decennio si è verificata un’esplosione di dati. È la ragione per cui offriamo attività di noleggio, social media, prodotti connessi a Internet e database pubblici per la ricerca sanitaria..

Eppure il potenziale è ancora ridotto. I dati rimangono isolati in infrastrutture on-premise o nei sistemi proprietari di fornitori di servizi cloud di terze parti. La raccolta di dati è spesso incompleta, lenta da aggiornare e macchinosa da analizzare. Non avanza a sufficienza lungo quella curva magica di costi più bassi, migliore accesso e maggiore utilità.

Il come e il perché del multi-cloud computing

Vale la pena notare che il termine “multi-cloud” può assumere significati diversi per i diversi utenti e clienti. Per alcuni clienti, il termine multi-cloud si riferisce all’utilizzo di più tecnologie cloud pubbliche contemporaneamente, altri lo definiscono come l’utilizzo di cloud pubblici in parallelo con i tradizionali sistemi non cloud, mentre altri ancora intendono l’utilizzo simultaneo di più cloud pubblici per carichi di lavoro diversi. Sono tutte rappresentazioni valide e corrette di multi-cloud (e probabilmente potremmo continuare a discutere di queste definizioni).

I clienti adottano strategie multi-cloud nel tentativo di aumentare l’agilità, ridurre al minimo i vincoli al vendor, trarre vantaggio dalle migliori soluzioni, migliorare l’efficienza dei costi e aumentare la flessibilità attraverso la scelta.

Google Cloud è in prima linea in questa innovazione con Anthos, una moderna piattaforma applicativa per ambienti ibridi e multi-cloud. Anthos è stato rilasciato lo scorso anno come soluzione al problema della dispersione dei dati, consentendo ai clienti di eseguire il loro vasto portafoglio di software, incluse app, dati e infrastrutture, on-prem, in un unico cloud, o attraverso più cloud, in modo unificato.

Inoltre, per aiutare le organizzazioni a passare a una soluzione ibrida o multi-cloud, Google Cloud e Intel hanno introdotto l’architettura di riferimento di Anthos, Intel® Select Solutions. Le soluzioni Intel® Select per Anthos di Google Cloud aiutano a semplificare il passaggio a una soluzione multi-cloud offrendo soluzioni pre-testate.

Con il 93% delle aziende che oggi ricercano strategie multi-cloud, Anthos può rappresentare il mezzo per raccogliere e utilizzare i dati in modo efficiente da tutte le fonti. I clienti lo ricercano in particolare in settori come la finanza, dove i dati sono gestiti da vicino e costituiscono la fonte primaria di valore e di crescita. Poiché si basa su standard aperti, i clienti hanno libertà di scelta nel tracciare il proprio percorso nel cloud.

Come saranno i dati di domani

Non ci siamo fermati qui: un recente annuncio che abbiamo appena realizzato esemplifica e illumina le soluzioni in gioco. Stiamo estendendo l’analisi ai dati in altri cloud pubblici con BigQuery Omni. BigQuery Omni è una soluzione di analisi flessibile, multi-cloud, basata su Anthos, che consente di analizzare i dati da un’unica piattaforma centralizzata attraverso i set di dati in Google Cloud, Amazon Web Services (AWS) e Azure (disponibile a breve).

Con BigQuery, il data warehouse aziendale di Google Cloud, gli analisti di dati con una conoscenza di base dell’SQL possono effettuare analisi dei dati nell’ordine di petabyte. BigQuery consente alle organizzazioni di prevedere facilmente i risultati di business grazie al machine learning integrato. E con BigQuery Omni, è ora possibile ottenere questa potenza in altri luoghi.

Stiamo osservando moltissimi vantaggi legati al modo in cui le persone utilizzano le informazioni, e ve ne saranno altri in futuro, dato che il multi-cloud computing si evolve da un modo migliore di accedere ai dati a una piattaforma per un migliore utilizzo delle informazioni.

Con lo stesso spirito di aiutare i tuoi dati a essere più produttivi con meno risorse, Google Cloud ha recentemente annunciato Data QnA, , che aiuta gli utenti aziendali ad analizzare in modo conversazionale i petabyte di dati memorizzati in BigQuery e le origini dati federate. È progettato per funzionare nel contesto del flusso di lavoro di un utente, in modo da non dover cambiare contesto e realizzare richieste ad hoc a team di business intelligence spesso sovraccarichi. Ad esempio un responsabile vendite potrebbe porre una domanda a un chatbot per trovare informazioni quali le tendenze degli utili relativi ai prodotti per area geografica e mese. In questo modo si possono risparmiare settimane di tempo, stimolare gli insight e consentire ai business analyst di svolgere un lavoro di maggior valore.

Stiamo osservando moltissimi vantaggi legati al modo in cui le persone utilizzano le informazioni, e ve ne saranno altri in futuro, dato che il multi-cloud computing si evolve da un modo migliore di accedere ai dati a una piattaforma per un migliore utilizzo delle informazioni. Tutte queste capacità multi-cloud sono progettate per offrire ai clienti la flessibilità e la scelta di eseguire le loro applicazioni nel modo più efficiente.

Queste innovazioni riflettono molti valori in profonda sintonia con Google, tra cui l’organizzazione delle informazioni per ottenere la massima utilità possibile, l’utilizzo della velocità di innovazione e della libertà del software open-source, oltre alla possibilità di fornire ai clienti il massimo livello di accesso e potere decisionale per la loro risorsa tecnologica più preziosa: i dati. Il nostro annuncio BigQuery Omni su Anthos segue la nostra precedente iniziativa per la gestione delle API multi-cloud, utilizzando Apigee su Anthos. Stiamo assistendo a un’evoluzione sempre più rapida nell’utilizzo di più tipi di servizi multi-cloud da parte di partner e clienti, e in futuro prevediamo aggiunte e miglioramenti per potenziare Anthos come piattaforma di sviluppo aperta e multi-cloud.

Sappiamo che il COVID-19 ha cambiato gran parte della vita e forse ciò varrà anche per il futuro. Come i nostri clienti, siamo ansiosi di tracciare un bilancio dei cambiamenti del nostro panorama sociale, della nostra comprensione della salute pubblica, del nostro lavoro e dei nostri mercati. I dati provenienti da più luoghi, utilizzati meglio, costituiranno una parte importante della creazione di queste informazioni. In un clima di così tanti cambiamenti, riteniamo soddisfacente offrire tecnologie rivoluzionarie realizzate nello spirito di un prodotto di settore senza tempo.

Scopri di più