Airbus vola alto con gli HoloLens di Microsoft e la realtà mista

Il produttore di aeromobili ha in programma di vendere le proprie app di realtà mista sviluppate in collaborazione con Microsoft

airbus microsoft hololens

Il produttore di aeromobili Airbus ha implementato i dispositivi Hololens di Microsoft per velocizzare la produzione e migliorare la formazione del nuovo personale. Airbus sta inoltre collaborando con Microsoft per vendere le app di mixed reality (MR) ad altre aziende del settore aerospaziale.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

L’azienda con sede nei Paesi Bassi, che compete con giganti del calibro di Boeing e Lockheed Martin, mira a costruire 20.000 aerei nei prossimi due decenni. Airbus ha fatto importanti investimenti nella realtà virtuale, aumentata e mista e sta collaborando con Microsoft da quattro anni su progetti che comprendono test e implementazioni del suo hardware e software HoloLens.

Airbus ha identificato più di 300 potenziali casi d’uso per la MR nella sua attività, come la formazione in remoto del personale, senza utilizzare costose attrezzature. I sistemi MR possono anche incrementare la produttività dei lavoratori di Airbus, permettendo loro di accedere alle informazioni, come istruzioni o diagrammi sovrapposti a macchinari fisici, mantenendo le mani libere e riducendo così di un terzo i tempi di produzione.

La società ha anche affermato che i processi di progettazione sono più veloci dell’80%, perché i progetti possono essere testati in 3D prima della produzione.

La realtà mista può aiutarci ad aumentare la qualità e la sicurezza”, ha dichiarato in un post Jean-Brice Dumont, responsabile dell’ingegneria presso Airbus. “Il livello di errore umano è significativamente ridotto e, nel settore aerospaziale, una maggiore qualità significa maggiore sicurezza”, riferendosi alla sicurezza sia all’ambiante di lavoro che del prodotto finale.

Microsoft ha presentato HoloLens 2 all’inizio di quest’anno, pubblicizzando il dispositivo come più sottile e più potente del suo predecessore, ma sempre destinato alle aziende. La data di rilascio dell’hardware aggiornato non è ancora stata annunciata.

Airbus non ha rilasciato dettagli sui prossimi sviluppi con Hololens, ma è noto che ha utilizzato i dispositivi di prima generazione e ha già creato app per il prossimo upgrade di Hololens 2.

Realtà mista, virtuale e aumentata guadagnano consensi nella produzione

Le industrie aerospaziali e manifatturiere sono le aree principali in cui le tecnologie MR, VR e AR stanno guadagnando trazione.

Stiamo assistendo a un’adozione significativa di queste tecnologie nell’industria aerospaziale a causa del costo dei componenti e della difficoltà e del costo della formazione”, ha affermato Anshel Sag, analista di Moor Insights & Strategy. “Abbattendo queste barriere e riducendo i costi, queste tecnologie vengono rapidamente implementate in molte applicazioni ingegneristiche. I dispositivi HoloLens possono offrire maggiori informazioni sul progresso della produzione all’interno di Airbus”.

“Credo che sarà assolutamente cruciale per i lavoratori delle linee produttive dell’azienda”, ha aggiunto, “perché la società può disporre in tempo reale dei dati relativi ai processi di produzione in ogni parte dell’aereo, mentre prima bisognava attendere la fine della giornata lavorativa”.

Il vantaggio, per i lavoratori ,è che possono accedere velocemente alla documentazione necessaria per la realizzazione dei prodotti aerospaziali di Airbus. L’analista ha sottolineato che, per quanto la cosa possa essere di minore importanza per lavoratori esperti e altamente qualificati, “aiuterà a formare nuovi lavoratori, soprattutto quando passano da un progetto all’altro, per adattarsi rapidamente alle modifiche senza commettere errori”.

La partnership Airbus-Microsoft

Airbus ha collaborato con Microsoft per creare applicazioni HoloLens 2 rivolte ai clienti del settore aerospaziale. La prima realizzato, e inizialmente progettata in collaborazione con Japan Airlines nel 2017, crea un ambiente 3D per aiutare la formazione degli operatori della manutenzione e del personale di bordo delle compagnie aeree.

Airbus lancerà anche una “soluzione collaborativa” per le mappe per collegare virtualmente il personale della Difesa e le aziende aerospaziali per pianificare e preparare le missioni.

Attualmente Microsoft offre un numero limitato di applicazioni da utilizzare con HoloLens 2, come Dynamics Remote Assist, Guide e Layout e ha collaborato con altre aziende come PTC e Philips per creare applicazioni specializzate per il dispositivo.

Microsoft non è esperta nel settore aerospaziale, ma Airbus sì”, ha commentato Sag. “Prevedo che i progetti che svilupperanno insieme diventeranno strumenti a disposizione dei clienti Airbus c per accelerare la manutenzione dei loro aerei e ridurre il costo della formazione di nuovi meccanici”.

Dato che Airbus si occupa della vendita di aeromobili, può offrire HoloLens 2 come un modo per risparmiare tempo e denaro ai propri clienti”, ha concluso l’analista, “perché, in teoria, la progettazione dell’intero aereo è già integrata nei database di Airbus e può essere facilmente consultata e visualizzata con Hololens”.