Acquisizioni IT: cosa è successo nei primi mesi del 2019

Il 2019 si è aperto con importanti acquisizioni nel settore IT: ecco le più audaci e le più misteriose

L’anno scorso abbiamo assistito a importanti fusioni e acquisizioni del settore IT, con SAP che ha acquisito l’unicorno Qualtrics e IBM che ha acquistato Red Hat per l’incredibile cifra di 34 miliardi di dollari.

Il 2019 promette di non essere da meno. Secondo lo studio annuale di Deloitte sulle acquisizioni, l’industria IT è la più ottimista: il 73% degli intervistati prevede un aumento dei volumi delle acquisizioni quest’anno, la percentuale più alta di ogni altro settore.

Ecco cosa è successo nei primi mesi del 2019.

1Spotify rivendica i suoi diritti sui podcast

Spotify ha fatto due acquisizioni a febbraio, entrambe focalizzate sui podcast: la piattaforma di creazione di podcast Anchor e la società di contenuti Gimlet Media.

I termini economici non sono stati rivelati, ma la CNBC ha riferito che Gimlet aveva un valore stimato di 200 milioni di dollari e Spotify ha annunciato che quest’anno investirà circa 500 milioni di dollari in acquisizioni per il settore podcast.

Gimlet è uno dei migliori creatori di contenuti al mondo”, ha scritto Daniel Eke, CEO di Spotify, nel post Audio-First. “Anchor ha completamente reinventato il percorso della creazione audio per la nuova generazione di podcaster in tutto il mondo – 15 miliardi di ore di contenuti sulla piattaforma durante il quarto trimestre”.

Grazie a Gimlet e Anchor “Spotify diventerà il principale editor di podcast a livello mondiale con più contenuti di qualsiasi altra azienda”, ha concluso Ek.

2Twilio acquisisce SendGrid per 3 miliardi di dollari

Il CEO di Twilio Jeff Lawson

Twilio ha acquistato SendGrid per circa 3 miliardi di dollari. Annunciata a ottobre dello scorso anno, l’acquisizione si è conclusa a febbraio 2019.

Twilio è specializzata in API di comunicazione cloud, che consentono alle aziende di incorporare messaggi e chiamate nelle proprie app, mentre SendGrid è specializzata in API di posta elettronica.

L’efficace coinvolgimento dei clienti è un imperativo strategico per ogni azienda. Con SendGrid ora parte di Twilio, il nostro obiettivo è fornire una piattaforma completa per ogni forma di coinvolgimento del cliente”, ha dichiarato Jeff Lawson, CEO di Twilio.

SendGrid continuerà a operare come entità autonoma all’interno di Twilio e il CEO Sameer Dholakia rimarrà a capo della business unit.

3Dropbox acquisisce HelloSign per 230 milioni di dollari


A febbraio Dropbox ha acquisito HelloSign, una piattaforma per flussi di lavoro con firma elettronica, per 230 milioni di dollari in contanti.

L’acquisizione si inserisce perfettamente nella strategia di Dropbox, che punta a offrire un “hub digitale” dove le aziende possono ottimizzare e digitalizzare molti dei loro processi. Fornire una funzionalità di firma elettronica consentirà ai clienti, in teoria, di completare attività come la firma di documenti o contratti all’interno di un flusso di lavoro Dropbox.

HelloSign ha creato un business prospero incentrato su prodotti di firma elettronica”, ha dichiarato Drew Houston, CEO di Dropbox. “Insieme possiamo offrire un’esperienza ancora migliore agli utenti Dropbox, semplificare i flussi di lavoro ed espandere il mercato che serviamo”.

4AWS acquisisce CloudEndure

Amazon Web Services (AWS) ha acquisito CloudEndure, società israeliana di cloud computing, a gennaio. I dettagli finanziari non sono stati annunciati, ma il quotidiano israeliano Haaretz riporta che Amazon stava cercando di acquistare CloudEndure per 200 milioni di dollari.

CloudEndure è ora parte di AWS. Questa acquisizione ha ampliato la nostra capacità di offrire soluzioni innovative e flessibili di migrazione, disaster recovery e backup”, ha twittato la società.

5Microsoft acquisisce Citus Data

Microsoft ha annunciato l’acquisizione di Citus Data a gennaio. La startup è specializzata in una versione commerciale del famoso database open-source PostgreSQL. I termini dell’accordo non sono stati divulgati.

L’operazione rappresenta un altro passo nel mondo del software open source per Microsoft, dopo il clamoroso acquisto di GitHub dello scorso anno e un cambio di atteggiamento interno verso l’open source. Citus permetterà a Microsoft di offrire più opzioni di database nei Azure Data Services.

Insieme Microsoft e Citus Data aumenteranno ulteriormente la potenza dei dati”, ha annunciato Microsoft in un post“consentendo ai clienti di scalare complesse applicazioni SaaS multi-tenant e accelerare il tempo di insight con analisi in tempo reale su miliardi di righe grazie ai noti strumenti di PostgreSQL, che gli sviluppatori conoscono e amano”.

6Facebook acquisisce Chainspace

All’inizio di febbraio Facebook ha acquisito Chainspace, una startup startup specializzata in blockchain con sede nel Regno Unito.

Chainspace è stata fondata da un team di ricercatori dell’University College London (UCL) e sta sviluppando un sistema di blockchain utilizzando contratti intelligenti per facilitare i pagamenti. Come riporta Cheddar, la startup non ha ancora realizzato alcun servizio o prodotto.

L’acquisizione da parte di Facebook, e come la startup si inserisca nella strategia del social network, al momento rimane un mistero.