L’anno che sta per concludersi ha portato con sé molti e importanti cambiamenti alle applicazioni e agli strumenti software in ambito professionale, con alcuni di essi destinati a creare un profondo impatto in tutto il settore. Di seguito vi riportiamo i cinque cambiamenti avvenuti nel corso del 2015 che riteniamo essere i più significativi grazie alle loro novità e al successo riscosso.

1 – Al lavoro… e a casa

Mettete a confronto gli strumenti software aziendali di oggi con quelli di solo uno o due anni fa e non potrete non notare un’enorme differenza; l’esperienza di utilizzo. Il software enterprise odierno incorpora infatti idee e funzioni prese direttamente dal mondo consumer, soprattutto dagli smartphone e dal mondo mobile in generale. Le interfacce sono diventate molto più semplici, le funzionalità social sono dappertutto e tutto (ma davvero tutto) è sempre più orientato a un’ottica mobile. Insomma, il software di oggi non è più quello dei vostri padri e questa è cosa buona e giusta.

2 – Analytics per tutti

Un altro componente ormai immancabile in un software aziendale è quello degli analytics e, se ancora non è presente nei vostri strumenti, state sicuri che arriverà presto. Gli analytics si sono “democratizzati” molto nell’ultimo anno e finalmente gli utenti professionali nono sono più costretti a interpellare sempre il comparto IT o un esperto di analytics altamente addestrato. Questo perché oggi molti strumenti di analisi dati permettono in modo molto più semplice rispetto a prima di sezionare, comparare e trarre il meglio da una mole spropositata di dati. Sotto molti punti di vista è una cosa assolutamente positiva, sebbene non priva di potenziali “pericoli”.

3 – Oltre i Big Data

Parlando sempre di dati, anche per quanto riguarda i Big Data si è assistito a un profondo mutamento nel software enterprise. Un tempo i dati erano intesi come numeri per indicare le unità vendute e poco altro. Oggi invece i Big Data indicano una grande quantità di tipologie di dati; ci sono quelli qualitativi, quelli non strutturati, gli streaming data e molti altri ancora. Un vero e proprio calderone di dati che sta portando a un radicale cambiamento sia nei nostri database, sia nel modo in cui ci approcciamo ai dati per ricavarne qualcosa di utile.

4 – La Internet of Things

Parlavamo prima di streaming data e non c’è strumento più importante per questo tipo di dati della Internet of Things. Il software enterprise odierno sta infatti integrando sempre più spesso feature per l’afflusso continuo di dati derivanti dalla Internet of Things e per rendere tutti questi dati accessibili per una loro analisi.

5 – Tutti pazzi per il machine learning

Ultimo ma non meno importante, il termine machine learning sta emergendo sempre più nel panorama del software enterprise. Una tecnologia che sta già caratterizzando i nostri strumenti software con nuove possibilità ed è certo che ci sia all’orizzonte ancora molto da scoprire su questo versante. Non siamo ancora ai livelli prospettati da molti film di fantascienza (per esempio Ex Machina), ma ci stiamo avvicinando parecchio e sarà davvero curioso scoprire cosa ci porterà il 2016 a livello di intelligenza artificiale.

WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro