Zucchetti entra nella pianificazione di produzione: acquisita la triestina Cybertec

Continua la strategia mirata sulle soluzioni verticali: la società friulana è specializzata nel software di Advanced Planning and Scheduling (APS)

pianificazione della produzione Zucchetti Cybertec

Prosegue la strategia di acquisizione di software house specializzate per settori verticali da parte di Zucchetti, che in questi giorni ha reso nota l’entrata nel gruppo di Cybertec, software house di Trieste che opera dal 1991 nel software per l’industria manifatturiera con CyberPlan, una suite di APS (Advanced Planning and Scheduling), ovvero pianificazione e schedulazione della produzione.

Più in dettaglio CyberPlan ha funzionalità di pianificazione della produzione a capacità finita, schedulazione di dettaglio della produzione, e S&OP (Sales & Operation Planning). È un software dipartimentale, che lavora in appoggio al sistema ERP – e al sistema MES, quando c’è – attraverso algoritmi che simulano i flussi di produzione per individuare le possibili criticità e testare gli effetti delle possibili soluzioni. Cybertec dichiara centinaia di clienti in tutto il mondo in aziende di tutte le dimensioni, e tra le altre cita ABB, Ansaldo Energia, Artsana, Came, Faber, Gewiss, Marcolin, Luxottica, Schneider Electric, e le società Berluti e Thelios del gruppo LVMH.

In una nota sul blog di Cybertec, Helmut Kirchner, fondatore e amministratore delegato della società triestina, dichiara che ”entrare a far parte del Gruppo Zucchetti è una grande opportunità per Cybertec perché consentirà di consolidare la crescita nel settore dei software per la pianificazione e schedulazione della produzione e garantire un futuro nel segno della continuità. Grazie a questa acquisizione, avremo l’opportunità di ampliare gli investimenti per lo sviluppo del nostro software CyberPlan, già ben posizionato nel mercato dei software APS, integrandolo anche a tutte le altre componenti dell’offerta Zucchetti”.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

“Questa soluzione si integra con i gestionali ERP e ne estende le capacità consentendo di pianificare la produzione a capacità finita ed eliminando una moltitudine di fogli Excel – aggiunge Kirchner in una nota di Zucchetti –. Con CyberPlan è facile comprendere quando potrà essere consegnato un prodotto, quali potrebbero essere le esigenze future in termini di lavorazioni da esternalizzare, e valutare se acquisire ulteriori centri produttivi. Il sistema consente di aumentare il livello di servizio, ridurre i tempi di consegna, diminuire le scorte dei materiali a magazzino e mitigare le conseguenze delle variabilità dovute agli imprevisti”.

Quanto a Zucchetti, recentemente, parlando delle strategie per la seconda parte del 2020, il responsabile ufficio stampa Luca Marchitelli a proposito delle acquisizioni ha spiegato: “Abbiamo delle trattative in corso, ma non contiamo sulla crisi economica per cercare occasioni a buon mercato: Zucchetti non ha mai comprato una società per acquisire un parco clienti, cerca solo realtà finanziariamente sane e con prospettive di crescita e innovazione, e questi criteri non cambieranno”.

In effetti il comunicato sull’acquisizione di Cybertec ribadisce che l’acquisizione di soluzioni per mercati verticali è uno degli obiettivi principali del 2020 per il Gruppo lodigiano. “Competenze sempre più strutturate e innovazioni mirate a comprendere e affrontare al meglio le difficoltà di ogni settore: la volontà è supportare le aziende nel far fronte quanto prima ai risvolti negativi della crisi, e questa è la volta della produzione nelle imprese manifatturiere”.

Essere in grado di mantenere un equilibrio tra domanda del cliente e capacità produttiva, continua la nota, considerando anche tutti i fattori che possono minare tale equilibrio, come guasti, fermi macchina, assenze dei lavoratori, ordini urgenti, permette di assicurarsi un vantaggio competitivo e rendere più efficiente e performante l’intero processo produttivo: “Zucchetti, in coerenza con la scelta di divenire supporto strategico delle aziende in tutti i processi di digitalizzazione, ha scelto di farsi promotore anche dell’innovazione della supply chain, proponendo sul mercato CyberPlan”.

“Nella strategia Zucchetti in ambito ERP è fondamentale aggiungere componenti applicative ‘verticali’ fortemente innovative e allo stesso tempo facilmente integrabili con le soluzioni gestionali di tipo ‘orizzontale’ già presenti nella nostra offerta – dichiara nel comunicato Giorgio Mini, vicepresidente di Zucchetti -. CyberPlan è sicuramente un software di riferimento nel mercato della pianificazione della produzione e si interfaccia facilmente con le piattaforme tecnologiche di Zucchetti. In questo modo possiamo soddisfare tutte le esigenze delle imprese manifatturiere, da quelle contabili, amministrative e gestionali a quelle di logistica e produzione”.