Talent Garden e Var Group insieme per formare Cybersecurity Analyst

Deep-Cybersecurity Bootcamp dura 14 settimane: partirà il 28 febbraio. “Una risposta concreta alla mancanza di 100mila esperti di cybersecurity in Italia”

Cybersecurity analyst Talent Garden Dattoli Var Group Moriani
Davide Dattoli, presidente di Talent Garden, e Francesca Moriani, CEO di Var Group

Talent Garden ha presentato oggi Deep – Cybersecurity Bootcamp, un corso di formazione di competenze di Cybersecurity Analyst in partnership con il system integrator Var Group. Il corso inaugura il programma DEEP, nuovo filone di corsi interamente dedicato alle deep technologies (qui la definizione di deep technologies di TechCrunch).

Il corso sarà una full immersion di 14 settimane con prima edizione al via il 28 febbraio, è aperto a candidati di tutta Italia, si svolgerà principalmente online sulla piattaforma di apprendimento di Cybint Solution, società Ed-Tech israeliana specializzata in sicurezza militare internazionale, con due appuntamenti in presenza, che si svolgeranno nei campus Talent Garden di Milano o Roma.

La selezione avverrà il 4 febbraio nel corso del Challenge Day a cui si può partecipare con una semplice application, compilando il form sul sito di Deep: le iscrizioni sono già aperte e si concluderanno il 30 gennaio. Possono candidarsi tutti coloro che hanno i requisiti richiesti in termini di motivazione e talento, senza limitazioni di posti.

In Italia mancano 100mila Cybersecurity Analyst

ADV
Trusted Cybersecurity Bitdefender

Sanità in Italia, i sei pilastri per una cybersecurity più efficiente

Il settore è tra i più esposti, come dimostra l’attacco ransomware alla Regione Lazio. Una ricerca Bitdefender nel rapporto Clusit evidenzia gli elementi su cui è più urgente lavorare LEGGI TUTTO

Il corso, spiega un comunicato, nasce per dare una risposta concreta alla mancanza di esperti di cybersecurity in Italia, dove secondo le stime dell’Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza servono oltre 100mila figure di questo genere (abbiamo analizzato qui il mercato del lavoro nella cybersecurity in Italia), oltretutto da reperire urgentemente: “Secondo il nuovo report di Yarix (divisione Digital Security di Var Group), il panorama del cyber risk in Italia sta diventando sempre più preoccupante perché non è più limitato a minacce sporadiche a un gruppo di aziende ma si esprime con attacchi sistemici sempre più aggressivi”, sottolinea la nota.

In particolare Var Group fornirà la consulenza degli esperti informatici di Yarix, divisione Digital Security del Gruppo, e darà la possibilità a 25 candidati di accedere a una borsa di studio completa (la full rate del corso è di 4900 euro). Borse di studio che saranno assegnate il giorno del Challenge Day.

Il Deep – Cybersecurity Bootcamp, precisa la nota, punta a formare i cybersecurity analyst di domani, attraverso un percorso per dare a giovani, professionisti ed esperti informatici gli strumenti necessari ad affrontare le esigenze di ogni tipo di organizzazione. Gli unici requisiti richiesti sono curiosità e spiccata predisposizione alla logica.

Un corso indicato anche per laureati in giurisprudenza, psicologia ed economia

In particolare il corso è particolarmente indicato per laureati in giurisprudenza e avvocati interessati a un percorso di formazione digitale legato alla cybersecurity. Uno dei moduli del corso sarà infatti incentrato su gestione del rischio legale correlato alle minacce di attacchi cyber, data protection e implementazione di sistemi di resilienza a tali aggressioni. E anche per laureati in Scienze Politiche, Criminologia, Psicologia ed Economia.

Nella nota Davide Dattoli, founder e Presidente di Talent Garden, dichiara: “C’è un grande gap di professionalità in sicurezza informatica, che mette a rischio aziende, PA e l’intero Paese. Noi, come operatori del sistema dell’education, abbiamo colto questa grande sfida, strutturando un corso di formazione che per tematiche affrontate e qualità dei docenti permetterà di formare esperti di sicurezza con solide competenze tecniche in uno dei settori più strategici, contribuendo così a creare una cultura della sicurezza informatica nelle aziende e nella società e offrendo agli iscritti un concreto elemento su cui costruire la propria carriera”.

“La crescente digitalizzazione ha portato nuovi rischi per le imprese e la PA, che hanno registrato nel 2021 un impressionante numero di minacce informatiche”, aggiunge Mirko Gatto, CEO di Yarix. “In questo nuovo contesto, figure qualificate in cybersecurity sono ancora difficili da trovare, tanto che la nostra divisione ha deciso di rispondere a questa mancanza formandole direttamente nel proprio vivaio di talenti”.

“In continuità con il dialogo avviato da tempo con Talent Garden, abbiamo progettato il cybersecurity bootcamp, pensandolo come nuova soluzione alla mancanza di figure professionali nel campo della sicurezza informatica”, spiega Francesca Moriani, CEO di Var Group. “L’obiettivo è tenere gli occhi aperti sulle nuove opportunità che la digitalizzazione offre e continuare a promuovere iniziative che tengano uniti il mondo delle imprese e della formazione”.

Docenti e aree di approfondimento

Alla fine del corso, spiega il sito di Talent Garden, i candidati saranno in grado di:

  • Conoscere Linux e OS. Gestire e monitorare una rete in modo approfondito. Configurare reti LAN, WAN. Segmentare VLAN e sottoreti
  • Identificare i bisogni delle aziende. Ideare e implementare sistemi di protezione e infrastrutture di cybersecurity sicure
  • Conoscere i processi forensi digitali per l’analisi delle minacce nei dispositivi digitali
  • Analizzare software dannoso e comprensione pattern anomali attraverso diversi metodi di analisi del malware come il reverse engineering
  • Eseguire attacchi informatici, pratiche di difesa informatica e valutazione della vulnerabilità
  • Acquisire familiarità con le più recenti tendenze, minacce e scoperte in materia di sicurezza informatica
  • Conoscere il nemico. Apprendere metodi, processi, tecniche e strumenti utili alla raccolta di informazioni su potenziali minacce quali hacker e vettori di attacco

Oltre alle competenze tecniche, il Bootcamp include poi un percorso di Career Boost che avvicina il candidato al mondo del lavoro, per fargli iniziare subito una carriera da Cybersecurity Analyst.

Nelle classi si alterneranno 5 docenti:

Mario Anglani, ideatore e organizzatore di HackInBo, manifestazione dedicata al tema della cybersecurity;

Davide Del Vecchio, Group Cyber Security Senior Director di Deltatre;

Gaia Guadagnoli, Security, Compliance & Identity Specialist presso Microsoft;

Cathy La Torre, nota attivista e avvocata specializzata in diritto antidiscriminatorio, oltre che Founder e Data Protection Officer di WildSide – Human First Legali Associate;

Gianluca Varisco, Security Practice Lead, Francia per Google Cloud con 13 anni di esperienza nello sviluppo e gestione di sistemi informativi per aziende.

Tra gli specialisti di Yarix, invece, saliranno in cattedra Nicola Bressan, Chief Technical Officer; Marco Iavernaro, SOC Manager; Roberto Chiodi, Head of Red Team e Matteo Neri, Cyber Security Specialist, ai quali si unirà Diego Marson, Chief Security Officer della Digital Division di Var Group.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!