Smeup crea un polo per il Retail e un fondo di venture capital

La prima iniziativa si basa sull’acquisizione del partner Tekio di Milano, la seconda punta a investire in startup per l’innovazione tecnologica nel B2B

smeup sede Erbusco

Smeup ha annunciato due importanti novità che riguardano il suo gruppo.

Il primo è la creazione di un polo dedicato alle soluzioni per il settore Retail, con l’obiettivo, spiega un comunicato, di confrontarsi con i player attivi di questo mercato sia in Italia che all’estero. Il polo Retail è stato realizzato da smeup tramite l’acquisizione del partner di lunga data Tekio spa, software provider e system integrator di Milano specializzato appunto sul Retail, e il conferimento a Tekio di Negoziando, software gestionale per il mondo Retail che smeup ha lanciato 25 anni fa e conta oltre 3000 installazioni in 39 paesi.

L’iniziativa comprende anche un investimento di smeup in The Blue Seed, PMI innovativa del gruppo Tekio anch’essa con sede a Milano, che ha sviluppato Vibecode, piattaforma applicativa per il Retail nativamente mobile e cloud oriented pensata, precisa il comunicato, per rendere fruibili anche ai piccoli Retailer soluzioni ad alto contenuto tecnologico solitamente utilizzate solo da grandi catene di negozi.

ADV
Trusted Cybersecurity Bitdefender

Sanità in Italia, i sei pilastri per una cybersecurity più efficiente

Il settore è tra i più esposti, come dimostra l’attacco ransomware alla Regione Lazio. Una ricerca Bitdefender nel rapporto Clusit evidenzia gli elementi su cui è più urgente lavorare LEGGI TUTTO

Nasce così una struttura organizzativa composto da oltre 25 specialisti del mondo Retail, per un fatturato atteso di circa 4 milioni di euro, con basi operative distribuite tra la sede legale del gruppo a Milano e l’attuale sede smeup di Nova Milanese.

“Tekio è da sempre il partner privilegiato di smeup nella distribuzione del software gestionale Retail Negoziando. Questa partnership diventa oggi un’opportunità unica per consolidare il presidio di smeup nel mercato delle soluzioni per il settore Retail nel quale i nostri specialist hanno creato importanti relazioni di business con clienti e brand di calibro nazionale e internazionale”, dichiara nel comunicato Piero Gagliardo, CEO smeup.

“Da sempre Tekio collabora con smeup per la distribuzione di soluzioni applicative per il Retail. Questa operazione, naturale evoluzione del percorso intrapreso otto anni fa, diventa oggi l’occasione per rafforzare la nostra presenza nel mercato. Siamo soddisfatti perché questo passo va nella direzione che ci siamo sempre prefissati: crescere, collaborando con le aziende, puntando all’internazionalità, garantendo prodotti e servizi di qualità ai nostri clienti”, dichiara Marco De Pasquale, CEO Gruppo Tekio.

A garanzia di continuità verso i clienti, precisa la nota, rimarranno inalterati tutti i riferimenti operativi e i contatti personali per l’erogazione dei servizi di assistenza tecnica, sviluppo applicativo, customer service ed help desk.

Il secondo annuncio riguarda il lancio di s2capital, fondo di corporate venture capital legato a smeup4innovation, con l’obiettivo di investire in startup focalizzate sulla diffusione dell’innovazione tecnologica nell’economia reale, con particolare attenzione al segmento B2B.

L’obiettivo, si legge nella nota, è creare una relazione con diverse startup, alle quali dare un contributo significativo in termini di competenze e/o relazioni e in cui smeup risulti un fattore determinante nel processo di creazione del valore con le competenze e le relazioni industriali costruite in oltre 30 anni di attività.

Queste startup potranno accedere agli spazi aziendali per lavorare e organizzare eventi, oltre a presentare il proprio progetto imprenditoriale ai clienti smeup in eventi appositamente organizzati.

“Indipendentemente dalla partecipazione finanziaria, smeup è disponibile a relazionarsi con le startup in diverse forme che possono anche coesistere”, dichiara Mauro Sanfilippo, CTO di smeup e membro del Comitato Tecnico Scientifico di s2capital. Oltre alla possibilità di partnership commerciali, Smeup può fungere da acceleratore, garantendo alle startup l’accesso al proprio network interno di oltre 50 sviluppatori, 200 consulenti applicativi, 2500 clienti e 500 collaboratori, e alle relazioni di smeup con Università e incubatori.

Nella nota smeup cita come esempi dell’impegno sulle startup gli investimenti del 2019 in Apping srl, azienda incubata dal gruppo con la mission di sviluppare App innovative per il settore B2B, e del 2021 in IoTReady, startup specializzata in IoT, in partnership con il cliente Intea Engineering, nonché la collaborazione commerciale e il programma di accelerazione con Cargoful, startup che offre ad aziende logistiche una piattaforma digitale per ottimizzare l’operatività della flotta.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.