Olivetti (Gruppo TIM) e SECO alleate per offrire soluzioni IoT alle PMI italiane

L’accordo frutterà per SECO 50 milioni di euro tra 2022 e 2024, mentre Olivetti punta al 5% del mercato dei servizi IoT in Italia

Roberto Tundo Olivetti Massimo Mauri SECO
Roberto Tundo, CEO di Olivetti, e Massimo Mauri, CEO di SECO

Olivetti SpA, lo storico marchio dell’industria italiana che oggi contraddistingue la digital farm per le soluzioni IoT del Gruppo TIM, e SECO SpA, società toscana specialista di soluzioni Internet of Things e quotata in Borsa, hanno presentato al mercato i dettagli della partnership industriale firmata lo scorso agosto, che prevede la fornitura di dispositivi hardware già inclusi nel catalogo prodotti di SECO, e lo sviluppo congiunto di soluzioni hardware e software da realizzare appositamente per Olivetti e da distribuire con marchio ‘Olivetti powered by SECO’.

Dall’accordo SECO si attende ricavi intorno ai 50 milioni di euro cumulati nel triennio 2022-2024, spiega un comunicato. Mentre Olivetti ambisce a una quota del 5% nel mercato dei servizi IoT italiano, che ha tassi di crescita stimati del 10% e che nel 2024 avrà un valore di circa 4,5 miliardi di euro.

Si tratta del rafforzamento di una collaborazione industriale già in atto tra le due società. SECO diventa così partner tecnologico di Olivetti e preferred supplier di soluzioni IoT, mentre Olivetti diventa industrial partner di riferimento per SECO, nonché detentrice del 9,6% del capitale sociale di SECO.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

La partnership, continua il comunicato, è stata pensata per accelerare l’evoluzione digitale delle aziende clienti del Gruppo TIM nei settori Large e Small Medium Enterprise e nella Pubblica Amministrazione. I prodotti realizzati da Olivetti attraverso la partnership industriale con SECO verranno venduti in esclusiva dalla rete commerciale TIM, e troveranno applicazione sia nei settori in cui Olivetti ha già avviato delle proposizioni specifiche (smart cities, servizi urbani, automazione industriale, smart agriculture etc.) sia nei sistemi digitali di pagamento e, in generale, per il mondo degli oggetti connessi.

“Oggi presentiamo al mercato un’azione importante per tutti noi. La partnership con Olivetti e il Gruppo TIM prende ufficialmente il via e ci proietta fiduciosi nel prossimo biennio con una missione importante: digitalizzare il Paese a partire dalle piccole e medie imprese. SECO ha le competenze e la tecnologia per farlo e, grazie a un player così importante come Olivetti, questo obiettivo diventa possibile. Siamo entusiasti e non vediamo l’ora di collaborare per poter diventare leader in un mercato con potenzialità enormi”, dichiara nel comunicato Massimo Mauri, CEO di SECO.

“Il mondo dell’IoT richiede soluzioni tecnologiche sempre più efficaci e scalabili che necessitano di competenze specifiche in grado di creare ecosistemi di soluzioni attraverso strumenti di partnership, joint venture o acquisizioni di altri player tecnologici. L’avvio della partnership industriale con SECO permette oggi ad Olivetti, IoT Digital Farm del Gruppo TIM, di avere un ruolo primario nel futuro per lo sviluppo, l’evoluzione digitalene l’aumento della competitività delle Imprese italiane e della Pubblica Amministrazione offrendo soluzioni efficienti, di rapida adozione e generazione di valore in grado, inoltre, di agire concretamente con quanto messo a disposizione dal PNRR”, dichiara Roberto Tundo, CEO di Olivetti.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.