Storage software-defined: DataCore Software acquisisce Caringo

L'obiettivo è proporsi come fornitore unico di soluzioni a blocchi, file e oggetti. Caringo è tra i pionieri dell'object storage con il suo prodotto di punta Swarm

DataCore Software ha annunciato l’acquisizione di Caringo. Questa operazione permetterà a DataCore di proporsi come fornitore unico delle migliori e più complete soluzioni di software-defined storage a blocchi, file e oggetti. L’acquisizione porterà al team DataCore anche talento e competenze aggiuntive, oltre a clienti in mercati chiave come quelli dei cloud service provider, dei media e del settore pubblico.

Caringo, pioniere nel mercato dell’object storage, ha sviluppato software capace di risolvere i problemi legati a una crescita dei dati che sembra non avere fine. Il suo prodotto di punta, Swarm, costituisce le fondamenta per lo storage, l’accesso e l’analisi dei dati hyperscale nell’ordine dei petabyte, garantendone al contempo l’integrità ed eliminando le dipendenze hardware. Le soluzioni software-defined di Caringo vengono utilizzate per gestire in modo efficiente data set le cui dimensioni scalano rapidamente in organizzazioni come BT Television, Department of Defense, Disney Streaming Services, National Institutes of Health (NIH), Argonne National Labs e centinaia di altre in tutto il mondo.

L’acquisizione di Caringo accelera ulteriormente la visione di DataCore, ovvero concretizzare la potenza del software-defined storage per abbattere i silos e le dipendenze hardware, unificando il settore e mettendo l’IT in grado di rendere lo storage più intelligente, efficace e semplice da gestire.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

La linea di prodotti Caringo è complementare al portfolio di software-defined storage DataCore, che comprende i software:

  • vFilO – Tecnologia di nuova generazione per la virtualizzazione dello storage basato su file e oggetti distribuiti progettata specificamente per aiutare le imprese a organizzare, ottimizzare e controllare grandi quantità di dati sparpagliati on-premises e nel cloud
  • SANsymphony – Software per lo storage basato su blocchi, che offre indipendenza dall’hardware, flessibilità, disponibilità, prestazioni ed efficienza/risparmio sui costi.

“Nell’attuale contesto economico, le organizzazioni IT sono alla ricerca di nuove modalità per risparmiare denaro” ha dichiarato Dave Zabrowski, CEO di DataCore Software. “Tuttavia, i requisiti di conformità, il maggiore ricorso al backup, la business continuity e la continua crescita dei dati rappresentano sfide che l’object storage può vincere. Con l’acquisizione di Caringo siamo entusiasti di poter offrire a dipartimenti IT, fornitori di servizi e clienti governativi di tutto il mondo una tecnologia di object storage collaudata, altamente affidabile e con una gamma di funzionalità che oggi non ha paragoni. Continuando a proporre la nostra visione attraverso un completo portfolio di prodotti, non smettiamo di costruire un team dirigenziale con esperienza globale che ci consentirà di fornire ai nostri clienti le migliori soluzioni software-defined”.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!