Per la crescita della spesa IT bisognerà attendere il 2021

Dopo il -5,4% previsto per il 2020 a causa della pandemia, Gartner stima che la spesa IT riprenderà a crescere il prossimo anno, seppur con cifre più basse rispetto al 2019.

spesa it

Gartner prevede che la spesa IT mondiale raggiungerà quota 3,8 trilioni di dollari nel 2021 con un aumento del 4% sul 2020, anno in cui la spesa IT, a causa della pandemia, dovrebbe ammontare a 3,6 trilioni di dollari con un calo del 5,4% rispetto al 2019. Alcuni settori che devono affrontare lockdown prolungati a causa del COVID-19, come l’intrattenimento e il trasporto aereo, hanno tagliato la spesa IT di oltre il 30% nel 2020.

A maggio le previsioni di Gartner erano più disastrose; l’azienda infatti aveva previsto che la spesa IT in tutto il mondo sarebbe ammontata a 3,4 trilioni di dollari nel 2020, un calo dell’8% rispetto al 2019. Secondo le ultime previsioni, tutti i segmenti di spesa IT, inclusi sistemi di data center, servizi IT, servizi di comunicazione, software aziendale e spesa per dispositivi, dovrebbero diminuire nel 2020.

Tuttavia, la spesa per il software aziendale dovrebbe avere il rimbalzo più forte nel 2021 con una previsione guadagno del 7,2%. Questa spesa sarà in gran parte dovuta agli sforzi di digitalizzazione aziendale, alla necessità di aumentare il supporto per una forza lavoro remota e alla necessità di fornire servizi virtuali come l’apprendimento a distanza o la telemedicina.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

spesa it

“Nei 25 anni in cui Gartner ha previsto la spesa IT, non c’è mai stato un mercato con così tanta volatilità” ha affermato John-David Lovelock, vicepresidente della ricerca di Gartner. “Anche se ci sono stati fattori di stress unici imposti a tutti i settori a causa della pandemia ancora in atto, le imprese che erano già più digitali stanno andando meglio e continueranno a prosperare fino al 2021”.

Le aziende hanno più IT da mette in piedi e meno soldi per farlo e quindi stanno sottraendo denaro da aree non essenziali come nuovi smartphone e nuove stampanti, motivo per cui ci sarà una minore crescita nei segmenti dei dispositivi e dei servizi di comunicazione. La spesa per i sistemi di data center registrerà il secondo livello di crescita più alto (+5,2%) nel 2021, poiché gli hyperscaler accelereranno la costruzione di data center globali e le organizzazioni aziendali riprenderanno i piani di espansione del data center e consentiranno al personale di tornare a lavorare in loco.

In un recente rapporto Gartner ha affermato che la spesa per l’infrastruttura globale dei data center dovrebbe raggiungere i 200 miliardi di dollari nel 2021. Nonostante un calo del 10,3% previsto per il 2020 a causa del flusso di cassa limitato durante la pandemia, il mercato dei data center dovrebbe ancora crescere di anno in anno fino al 2024. “Gartner si aspetta che i siti dei data center aziendali più grandi entrino temporaneamente in pausa e poi riprendano i piani di espansione entro la fine dell’anno o all’inizio del prossimo” conclude in una nota Naveen Mishra, direttore senior della ricerca di Gartner.