L’annuale classifica Fortune 500, che raggruppa le principali 500 aziende statunitensi e le classifica in base al loro fatturato e al loro profitto, ha visto Apple primeggiare proprio per quanto riguarda il profitto.

Se infatti a livello di fatturato il colosso di Cupertino è al terzo posto con oltre 215 miliardi di dollari, preceduto da Walmart (485 miliardi) e Berkshire Hathaway (223 miliardi), per quanto concerne il profitto Apple è in cima alla classifica con 45,7 miliardi di dollari, seguita da J.P. Morgan Chase con 24.7 miliardi e Berkshire Hathaway con 24 miliardi.

fortune 500

Rimanendo sempre in ambito tecnologico, Amazon è al dodicesimo posto come fatturato con circa 136 miliardi di dollari, seguita da Alphabet al 27esimo posto (90 miliardi), da Microsoft al 28esimo posto con 85,3 miliardi e da IBM (trentaduesima posizione con 80 miliardi).

Guardando invece ai profitti, gli altri giganti tecnologici dopo Apple sono Alphabet in quinta posizione con poco più di 19,4 miliardi di dollari, Microsoft in settima posizione con 16,7 miliardi, IBM al numero 16 con 11,8 miliardi e Facebook, 98esimo come fatturato ma ventesimo come profitti a 10,2 miliardi di dollari.

Interessante anche la classifica delle aziende con più dipendenti. Se Walmart è irraggiungibile al primo posto con 2,3 milioni di occupati, bisogna scendere al quarto posto con IBM per trovare il primo colosso tech con 414.000 impiegati, mentre in ottava posizione troviamo Amazon con 341.000 dipendenti.