La vendita dell’azienda pioniera dell’editoria informatica a China Oceanwide Holdings Group è ora definitiva. L’accordo era stato preannunciato lo scorso Gennaio e prevede l’acquisizione di una quota di maggioranza di International Data Group, che controlla anche l’azienda di analisi di mercato IDC, oltre al fondo indipendente di venture capital con base in Cina IDG Capital.

China Oceanwide ha tenuto mercoledì un evento a Pechino per annunciare la chiusura dell’accordo. Le due aziende non hanno rivelato dettatagli sui termini della vendita. China Oceanwide ha affermato che si focalizzerà sulla crescita in IDG e IDC.

IDG ha fondato le testate Computerworld e CIO, pubblicate in Italia su licenza IDG da Fiera Milano Media, CSO, PCWorld, Macworld, InfoWorld, Network World, IDG.tv e centinaia di altre pubblicazioni in 97 paesi.

IDG fu fondata nel 1964 da Patrick McGovern, deceduto nel marzo 2014. Da allora, l’azienda (che è privata, di proprietà degli eredi), è stata guidata da un board che ha avuto mandato di cercare un acquirente

China Oceanwide è un’azienda da 12.000 dipendenti a livello globale, fondata dal Presidente Zhiqiang Lu nel 1985. Non è quotata in borsa e opera nei settori dei servizi finanziari, real estate, media, tecnologia e mercati di investimento strategici. Nel 2009, ha acquisito una quota di Legend Holdings, azienda che controlla Lenovo, e lo scorso ottobre ha siglato un accordo per acquisire la compagnia di assicurazioni americana Genworth Financial per 2,7 miliardi di dollari in contanti.

IDG Capital è un’azienda indipendente per la gestione di investimenti, di cui IDG è solo uno dei partner. È stata fondata nel 1993 e rappresenta la prima azienda di investimenti in tecnologia occidentale fondata in Cina.

China Oceanwide sarà l’azionista di maggioranza delle attività operative di IDG, comprese IDC e IDG Communications, mentre IDG Capital diventerà azionista di maggioranza per le attività finanziarie di IDG.

IDG continuerà ad avere la sua sede principale a Boston, negli USA, e sarà gestita dagli attuali dirigenti.