AMD: trimestre super, ma il mercato PC rimane un punto interrogativo

AMD ha registrato un primo trimestre 2020 notevole grazie a un utile netto di 162 milioni di dollari, ma l’incognita di come reagirà il mercato PC alla pandemia di coronavirus è tutt’altro che banale.

amd

AMD ha registrato guadagni molto forti nel primo trimestre del 2020, sebbene i dirigenti abbiano riconosciuto che una minore spesa da parte degli utenti consumer potrebbe fare da contraltare alla forte domanda di CPU Ryzen e GPU Radeon nel corso dell’anno.

Il produttore americano ha fornito un contesto importante su come la pandemia di coronavirus stia influenzando l’industria tecnologica. L’amministratore delegato Lisa Su ha affermato che AMD ha già visto una forte domanda nella categoria “lavoro da casa”, in particolare per quanto riguarda i notebook. Non è chiaro, tuttavia, se tale domanda rallenterà nel caso l’economia continuasse a essere colpita duramente.

Tuttavia, AMD ha registrato un trimestre notevole grazie a un utile netto di 162 milioni di dollari nel primo trimestre, circa 10 volte i 16 milioni di dollari registrati nello stesso periodo di un anno fa. I ricavi sono stati pari a 1,79 miliardi di dollari, in crescita del 40% rispetto allo stesso periodo del 2019. Le entrate sono però diminuite del 16% rispetto al trimestre precedente, poiché AMD ha dovuto affrontare problemi non da poco nella catena di fornitura causati dal coronavirus.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

La società prevede che le entrate del secondo trimestre saranno di circa 1,85 miliardi di dollari, con un aumento di circa il 21% anno su anno e del 4% sul trimestre precedente. Per l’intero anno si prevede inoltre che le entrate cresceranno di circa il 25% rispetto al 2019.

Il grande punto interrogativo: il mercato dei PC

Su non ha indicato che il coronavirus avrà un impatto sul ciclo di sviluppo dell’azienda. “Rimaniamo sulla buona strada per il lancio delle nostre CPU Zen 3 e GPU RDNA2 alla fine del 2020”, ha dichiarato il CEO di AMD, confermando il calendario annunciato prima della pandemia globale.

amd ryzen

AMD ha affermato che il prezzo medio di vendita dei suoi processori Ryzen è aumentato rispetto a un anno fa a causa delle maggiori vendite di processori Ryzen. I prezzi delle GPU sono diminuiti nello stesso periodo, tuttavia, a causa di un mix di prodotti più economico. AMD si aspetta oltre 135 nuovi notebook Ryzen di stampo consumer e business dai produttori di PC “nei prossimi trimestri”.

La principale fonte di entrate di AMD, il settore Computer and Graphics, ha registrato un fatturato di 1,44 miliardi di dollari, in crescita del 73% rispetto all’anno precedente per merito delle forti vendite dei canali Ryzen e Radeon.

Alcuni dei rivenditori offline cinesi che vendevano i processori AMD in Asia hanno però chiuso a causa del virus. Drew Prairie, direttore delle comunicazioni di AMD, ha aggiunto che la società ritiene che questi fattori siano unici per il mercato cinese e che non influenzeranno il successo di AMD nel resto del mondo.

AMD non è andata altrettanto bene nel segmento Enterprise, Embedded e Semi-Custom, ma può avvantaggiarsi della fornitura di CPU e GPU per le prossime console Xbox Series X e PlayStation 5 previste entrambe a fine anno. In questo segmento, AMD ha registrato ricavi per 348 milioni di dollari, in calo del 21% anno su anno. Su ha dichiarato di aspettarsi che i primi piani di produzione per quelle console inizieranno nel secondo trimestre, per poi crescere nella seconda metà dell’anno fino al lancio finale.

Nel complesso, le cose sembrano funzionare bene per AMD, poiché i nuovi prodotti attirano sempre più acquirenti. “AMD ha registrato un trimestre mostruoso, in termini di entrate e stabilito alcuni record nel processo”, ha dichiarato l’analista Patrick Moorhead di Moor Insights. “Credo che questi record siano stati guidati dalla maggiore competitività dell’azienda nel settore dei notebook, in particolare grazie alla sua piattaforma Ryzen Mobile 4000“.

AUTOREMark Hachman
FONTEPCworld.com
Mark Hachman
Senior Editor di PC World.com In qualità di Senior Editor dell'edizione americana di PCWorld, Mark scrive principalmente notizie e approfondimenti su Microsoft e le tecnologie dei microprocessori, oltre ad altri argomenti. In passato ha lavorato per PCMag, ExtremeTech, BYTE, Slashdot, eWEEK e ReadWrite. Pubblichiamo le traduzioni dei suoi articoli in virtù dell'accordo di licenza con le testate di IDG Communications. Lo trovate su Twitter come @markhachman