Maximo Ibarra passa da Sky a Engineering, dove sarà CEO e azionista

Il manager, già numero 1 di Wind Tre, sarà anche partner dei fondi azionisti di Engineering: Bain Capital e NB Renaissance Partners

Maximo Ibarra
Maximo Ibarra

Maximo Ibarra lascerà la carica di amministratore delegato di Sky Italia a fine luglio per diventare CEO e azionista di Engineering. Lo riferiscono diverse agenzie di stampa, che citano una dichiarazione di Ibarra: “Sono entusiasta di entrare a fare parte di Engineering, il campione italiano della digital transformation e dello sviluppo di soluzioni software e piattaforme proprietarie per il mercato enterprise. Metterò a disposizione le mie competenze non solo in qualità di CEO, ma anche come imprenditore in partnership con i fondi di investimento coinvolti, per costruire nuove sinergie e rafforzare i livelli di collaborazione”.

“Una scelta di visione imprenditoriale che rappresenta una svolta fondamentale nel mio percorso professionale dopo la produttiva esperienza in Sky che lascio più forte e con piani di sviluppo ben definiti”, continua Ibarra. “Sarò impegnato ad accelerare la crescita di Engineering attraverso una strategia industriale volta a cogliere le numerose opportunità in un settore in profonda e costante evoluzione come quello dell’Information Technology, in un momento in cui l’Europa sta per compiere un grande sforzo per la digitalizzazione e l’innovazione”.

La notizia è confermata da una nota di Engineering, che ha comunicato che l’assemblea degli azionisti convocata per il 29 aprile sarà chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio 2020 e a ratificare la nomina di Maximo Ibarra in qualità di Designated CEO. Paolo Pandozy, presidente e CEO del Gruppo Engineering, ha annunciato le sue dimissioni, che diventeranno operative con il trasferimento delle deleghe a Ibarra al termine del periodo di affiancamento, continua la nota, che conferma che Ibarra oltre a diventare il CEO sarà anche partner dei fondi azionisti di Engineering, Bain Capital e Neuberger Berman Renaissance Partners, avviando così un percorso imprenditoriale.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

Già negli scorsi mesi diverse fonti avevano parlato di un percorso di selezione di un nuovo top manager da parte di Engineering per il ruolo di amministratore delegato.

Prima dell’attuale incarico alla guida di Sky Italia, Maximo Ibarra, che ha 53 anni, è stato amministratore delegato di KPN tra 2018 e 2019, e precedentemente aveva ricoperto il ruolo di CEO di Wind Tre. Attualmente è membro del CDA di Mediobanca, insegna marketing digitale all’Università LUISS Guido Carli, e guida la task-force Digital Transformation del B20.

La sua carriera è iniziata nel 1994 in TIM, poi è passato in Omnitel Vodafone dove è arrivato alla carica di Direttore Marketing del segmento Consumer. Successivamente ha lavorato come Direttore Commerciale Italia in DHL International, in Fiat Auto come vice-president Strategies and Business Development della Business Unit Servizi, e in Benetton Group, come VP Worldwide Marketing e Comunicazione. Nel 2004 è entrato in Wind in qualità di Direttore Marketing della telefonia Mobile, ricoprendo poi vari ruoli fino a quello di Amministratore Delegato e Direttore Generale (2012-2016) e appunto di CEO dopo la fusione di Wind con Tre (2016-2017).

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

Daniele Lazzarin
Sono ingegnere gestionale, e giornalista professionista dal 1999. Da allora scrivo di sistemi informativi business, di trasformazione digitale, e dell’impatto delle tecnologie sulla gestione delle aziende. Mi potete seguire su LinkedIn e su Twitter.