A Bari un corso di EY per formare 200 Junior Technology Specialist

Il progetto Talent On Tech prevede per i nuovi assunti contratti di apprendistato di 36 mesi: lavoreranno su linguaggi di sviluppo, database, e sistemi SAP, ServiceNow, Microsoft e IBM

EY Talent On Tech progetto Bari

EY (il brand commerciale di Ernst & Young) ha annunciato il progetto Talent On Tech, un percorso di formazione in ambito tecnologico e IT per 200 diplomati, che si svolgerà nell’EY Delivery Center di Bari, e incoraggia in particolare le candidature femminili. Come spiega un comunicato della multinazionale dei servizi di consulenza e revisione, “l’ICT è un settore che produce costantemente richieste di lavoro ma è, specialmente in Italia, ancora considerato appannaggio maschile”.

Per questo il progetto avrà come partner Work Wide Women, startup fondata dalla “digital strategist” Linda Serra nel 2014 e basata su una piattaforma di social learning per la formazione digitale delle donne, e per questo considerata da EY come testimonial ideale dei valori inclusivi alla base di Talent On Tech.

Il corso formerà 200 figure di Junior Technology Specialist entro 18 mesi. Ai nuovi assunti verrà offerto un contratto di apprendistato di 36 mesi (con sede di lavoro Bari), e la possibilità di entrare in EY con un percorso iniziale di una settimana sulla formazione delle abilità digitali e potenziamento delle competenze trasversali (le cosiddette soft skills, ovvero le capacità relazionali e sociali, molto ricercate dalle aziende ICT italiane), che EY definisce “rilevanti tanto quanto le competenze tecniche, specialmente per prepararsi a lavorare in un team internazionale e dinamico come quello di EY”.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication.     SCOPRI DI PIÙ >>

Nel bando EY precisa che i nuovi assunti impareranno come avviene la creazione di programmi con linguaggi di base o con scripting language (C, C++, Java, Javascript, Python, PHP), l’interazione con database (SQL) e con i principali sistemi gestionali come SAP, ServiceNow, Microsoft e IBM.

E si occuperanno di creazione ed esecuzione di test, collaudo e gestione dei database, creazione di strumenti automatici di reportistica, monitoraggio di sistemi informatici remoti (anche siti presso clienti) e di attività di Service Desk, nell’ambito di progetti di robotica, data analytics, cybersecurity, e appunto soluzioni enterprise dei quattro vendor citati sopra.

Le selezioni sono già in corso: per candidarsi basta andare sul sito web dedicato http://www.talentontech.it e inviare la propria candidatura attraverso la piattaforma Glickon. “Unico requisito richiesto”, spiega EY, “è il possesso di un diploma di scuola superiore, oltre ovviamente all’interesse a iniziare un percorso di formazione e crescita in ambito tecnologico e informatico”.

In sintesi quindi gli obiettivi di Talent On Tech, spiega il comunicato di EY, sono tre: valorizzare la diversità di genere, coltivare le competenze tecnologiche, investire nel Sud Italia.

“Dopo l’apertura dell’EY Business Solution a Bari, prosegue l’impegno di EY nel sud Italia con il progetto Talent On Tech, che vuole supportare le eccellenze imprenditoriali del territorio a sviluppare tecnologie digitali e soluzioni innovative, per rispondere alle crescenti esigenze del mercato” – commenta Francesca Giraudo, HR Director di EY, nel comunicato -. Per farlo vogliamo impiegare le migliori competenze, assumendo 200 diplomati interessati a iniziare un percorso di formazione e crescita in ambito tecnologico e informatico, incoraggiando in particolare le candidature femminili, ancora poco presenti nelle aree ICT”.