In arrivo il “Milan Fintech Summit”, dedicato al futuro dei servizi finanziari

L’evento internazionale promosso da Fintech District e Business International prevede un appuntamento digitale il 10 dicembre 2020 e un appuntamento fisico il 4 e 5 ottobre 2021

milan fintech summit

Milano conferma il suo ruolo di polo dell’innovazione con il Milan Fintech Summit, un evento internazionale dedicato al futuro e all’evoluzione dei servizi finanziari. Promossa e organizzata da Fintech District e da Business International, con il supporto di Milano&Partners e il patrocinio di ItaliaFintech, l’iniziativa prevede un primo appuntamento digitale il 10 dicembre 2020 e un secondo appuntamento fisico il 4 e 5 ottobre 2021.

Tra trend in atto e prospettive di open innovation proposte dai più influenti esperti di settore a livello nazionale e internazionale, protagoniste assolute dell’iniziativa saranno le realtà fintech, che avranno l’occasione di presentare le proprie idee, incontrando investitori, stakeholder e potenziali clienti. Il programma dettagliato del Milan Fintech Summit sarà presentato il 29 settembre 2020 in occasione del terzo anniversario del Fintech District.

In un momento in cui la trasformazione del settore finanziario è caratterizzata da una sempre più marcata accelerazione digitale dei servizi, la collaborazione con le fintech rappresenta un’opportunità strategica per gli incumbent per sviluppare nuovi modelli di business e rimanere competitivi. Un processo che l’evento vuole alimentare e agevolare, coinvolgendo tutta la business community interessata e in particolare i C-Level dei settori banking, financial e digital services, IT, cybersecurity, PMI.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Dal 2017, Fintech District opera per promuovere la cultura dell’open innovation e mettere le startup del nostro ecosistema, oggi oltre 150, nelle migliori condizioni possibili per crescere, collaborare con realtà finanziarie tradizionali e scalare anche a livello internazionale”, ha commentato Alessandro Longoni, Head of Fintech District. “Il lavoro fatto in questi anni ha contribuito all’evoluzione del settore e, anche grazie alla costante relazione con le istituzioni locali, a rendere la città di Milano un punto di riferimento. Milan Fintech Summit vuole dare un’ulteriore spinta di crescita al fintech italiano, mettere a fattor comune gli sforzi di tutti gli attori coinvolti per consolidare il percorso intrapreso e permettere al settore di cogliere tutte le sue potenzialità per una crescita di sistema”.

Il fintech è il futuro dei servizi finanziari

Che anche in Italia il fintech rappresenti il futuro dei servizi finanziari lo dimostrano i dati. Secondo l’indagine Fintech Calls for fuels 2020 di PWC il numero di startup fintech è cresciuto del 27% anno su anno e la crescita annuale del loro fatturato è aumentata del 30%. Di anno in anno l’utilizzo dei servizi fintech da parte del grande pubblico è cresciuto del 54% e si prevede che, nei prossimi 4 anni, il valore del settore crescerà del 58% con 73.000 posti di lavoro generati. Milano ospita il 45% delle quasi 300 realtà fintech presenti in Italia (di queste, il 56% è parte della community del Fintech District) ed è stata scelta da Banca d’Italia per dar vita a un nuovo Hub dedicato al fintech, per comprendere il mercato e dare impulso e coordinamento alle attività del settore.

Il percorso è avviato, ma c’è ancora lavoro da fare: l’indagine Mapping Milan Fintech, presentata nei mesi scorsi da Endeavor Insight, fa luce su alcuni limiti e criticità come, per esempio, l’accesso limitato ai capitali per la crescita. Il report evidenzia che, nonostante un continuo incremento del numero di realtà sul mercato, poche di queste riescono a raggiungere numeri dimensionali rilevanti e suggerisce che l’insieme delle realtà fintech di Milano abbia carattere unitario e possa essere sfruttato per sostenere la crescita dell’intero settore.

Questi temi saranno al centro del “Milan Fintech Summit”.

 

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.