Dms-Group, managed print services in “salsa” software-as-a-service

Il dealer veneto racconta l’uso del sistema MPS Monitor in SaaS per la gestione remota e relativi servizi sulle stampanti multifunzione dei suoi 1800 clienti

mps monitor managed print services saas
Depositphotos

Dms-Group, dealer veneto specialista in servizi di stampa gestita, utilizza dal 2012 MPS Monitor come soluzione Software-as-a-Service (SaaS) per i Managed Print Services e la gestione remota delle stampanti multifunzione. Una scelta che caratterizza altri 600 dealer di servizi di stampa nel mondo, e che Dms-Group ha confermato con l’adozione della versione 2.0 di MPS Monitor nella primavera 2019.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Con sede in provincia di Padova e un team di 9 persone, Dms-Group opera principalmente nel Triveneto e offre ad oltre 1800 clienti stampanti multifunzione di diverse marche leader di mercato, servizi di assistenza tecnica, gestione dei consumabili, smaltimento certificato FIR di toner esausti e soluzioni per la gestione documentale, anche in cloud.

Dms-Group ha scelto MPS Monitor nel 2012 per sostenere l’erogazione dei servizi di stampa gestita. “Utilizzavamo già soluzioni software del genere – ricorda Cinzia Calzavara, area amministrativa Dms-Group e principale referente in azienda per MPS Monitor – ma MPS Monitor rispondeva esattamente alle problematiche che affrontavo ogni giorno, ed è progettata non per raccogliere dati ma per gestire il parco macchine. Inoltre si integra al nostro sistema gestionale, importandovi automaticamente i dati delle letture dei dispositivi di stampa, e semplificando quindi per noi il processo di fatturazione”.

Calzavara segnala come funzionalità più apprezzate quelle per la gestione dei consumabili e l’automazione della lettura dei contatori dei dispositivi di stampa, operazione fondamentale per la fatturazione nei contratti a costo pagina, e inoltre le funzionalità di business intelligence e quelle per l’assistenza tecnica, cruciali per i livelli di servizio del supporto alle aziende clienti.

“Il cliente di Dms-Group può dimenticarsi del magazzino consumabili: MPS Monitor rileva lo stato di consumo del toner direttamente dalle macchine e questo permette al nostro team di assistenza di rifornire il cliente ancor prima che ciò che serve si esaurisca. Il cliente non deve preoccuparsi nemmeno della lettura dei contatori: il sistema legge in maniera automatizzata il contatore di ogni dispositivo in rete, permettendo a Dms-Group di fatturare il dovuto dei contratti a costo pagina direttamente”.

Inoltre MPS Monitor fornisce report sulle dinamiche di consumo e uso dei dispositivi di stampa, a cui i clienti possono accedere in maniera autonoma, ed è anche uno strumento di supporto per l’assistenza tecnica. In primo luogo, permette di visionare da remoto i codici errore delle apparecchiature e di guidare il cliente alla risoluzione dei problemi più elementari già alla prima telefonata. In secondo luogo, identifica da remoto il componente difettoso da sostituire permettendo al tecnico di portare con sé i ricambi necessari alla risoluzione del problema, che spesso avviene al primo colpo.

Quanto alla fruizione della soluzione, “l’erogazione in cloud rende MPS Monitor conveniente e facile da utilizzare”, spiega Calzavara. “Inoltre le nostre richieste di supporto e sviluppo nuove funzionalità sono state sempre prontamente gestite. Molto spesso le modifiche da noi suggerite sono state poi integrate nella soluzione standard di mercato”.

Nella primavera 2019 Dms-Group ha adottato MPS Monitor 2.0. “La versione 2.0 per semplicità d’uso è superiore alla precedente versione, già molto intuitiva. Abilita una visibilità ancora più di dettaglio sul parco macchine, e quindi interventi più tempestivi per la risoluzione di problemi”, commenta Cinzia Calzavara. “Inoltre consente di automatizzare ulteriormente le operazioni di gestione del parco macchine dei singoli clienti, per esempio la creazione di una lista di consumabili  associabile a ciascun modello di stampante senza necessità di selezionarli singolarmente, abbattendo le possibilità di errore”.