Esprinet compra GTI, sesto distributore in Spagna e specialista cloud

Acquisito il 100% del capitale per 33,8 milioni di euro. Dal 2017 GTI ha iniziato l'uscita dai mercati retail e consumer per concentrarsi su B2B e Cloud

Esprinet sede Vimercate GTI

Esprinet SpA ha annunciato un accordo vincolante per l’acquisto del 100% del capitale di GTI Software y Networking SA, sesto distributore ICT in Spagna per ricavi, in cambio di 33,8 milioni di euro. La cifra, precisa Esprinet, sarà pagata per cassa al closing – previsto entro il 30 settembre – utilizzando risorse disponibili, e tecnicamente l’acquisizione verrà realizzata tramite la sub-holding per le attività spagnole Esprinet Iberica.

L’operazione, spiega Esprinet in un comunicato, è coerente con la strategia del Gruppo di consolidare la propria leadership nel Sud-Europa, rafforzandosi in particolare nel comparto nelle Advanced Solution (cioè le soluzioni per il mercato B2B, ndr), e affermarsi come un player di riferimento nel segmento Software as a Service (“SaaS”) e Infrastructure as a Service (“IaaS”), assecondando il progressivo affermarsi di un modello di vendita di tecnologia “a consumo” rispetto alla tradizionale modalità “transazionale”.

Fondata nel 1985, GTI ha sede a Madrid ed è attiva anche in Portogallo e Nord Africa. Ha oltre 170 dipendenti, circa 5500 clienti, e secondo i media spagnoli ha una partnership particolarmente forte con Microsoft, oltre che alleanze ufficiali con oltre 90 fornitori globali fra cui Adobe, Red Hat, VMware, IBM, Veeam, Veritas e Zebra-Motorola.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Come accennato il Gruppo GTI secondo il Ranking 2020 dei distributori ICT in Spagna della testata Channel Partner è al sesto posto per fatturato con 179,9 milioni di euro, per cui l’acquisizione rafforzerà nettamente il primo posto in Spagna di Esprinet, che in precedenza praticamente condivideva con Tech Data (1476 milioni di euro contro 1473).

Ma soprattutto porta in dote a Esprinet un orientamento strategico concentrato sul B2B e in particolare sul cloud, coerentemente con la priorità strategica del distributore italiano, enunciata nel bilancio 2019, di investire nel segmento Advanced Solutions, in particolare con il progetto XaaS (“Everything As A Service”)

Dal 2017 infatti GTI ha progressivamente abbandonato la distribuzione di prodotti hardware al canale “retail” e al mercato consumer per focalizzarsi sul canale dei rivenditori “business” a cui offrire un ventaglio di soluzioni software a valore aggiunto sia su licenza che in modalità “pay-per use”. Recentemente l’azienda spagnola aveva annunciato l’obiettivo di arrivare entro il 2024 a realizzare il 75% del fatturato appunto attraverso soluzioni e servizi cloud.

Nel semestre chiuso al 31 marzo 2020, precisa Esprinet, soltanto il 30% del fatturato di GTI è dovuto alla vendita di hardware, e si tratta perlopiù di sistemi ad alto valore aggiunto nei segmenti Automatic Identification e Data Capture nei quali GTI è leader di mercato in Spagna. Quanto all’ultimo anno fiscale completo, chiuso il 30 settembre 2019, le vendite di soluzioni Cloud di tipo SaaS sono state di 62,4 milioni di euro (34% del totale), in marcata crescita rispetto all’anno precedente (+45%), mentre le vendite di software “on-premise” sono state di 52,9 milioni di euro (29% del totale).

Il modello di business di GTI, sottolinea il comunicato Esprinet, presenta caratteristiche peculiari, in gran parte dovute appunto al riorientamento dell’attività verso soluzioni di “business software” e servizi cloud: vendite ricorrenti e stabili grazie a piani di subscription, elevata scalabilità garantita dalla piattaforma di “provisioning” con cui i clienti definiscono on-line le offerte per i loro clienti, e un ciclo del circolante favorevole rispetto al business tradizionale grazie all’assenza di scorte di magazzino.

Secondo le stime di Context/IDC il mercato europeo del “Public Cloud” e dei servizi connessi si è attestato nel 2019 a 46 miliardi di dollari, ed è previsto in crescita fino a 100 miliardi nel 2023 grazie a un tasso di crescita medio annuo del 22%. In questo mercato, in prevalenza formato dalle soluzioni SaaS, il peso di Italia e Spagna insieme secondo Context e IDC è di circa l’11%.

Nel semestre chiuso al 31 marzo 2020 il Gruppo GTI ha realizzato ricavi per 91 milioni di euro e un EBITDA di 1,9 milioni. Nell’anno fiscale precedente, chiuso al 30 settembre 2019, l’EBITDA adjusted è stato di 3,4 milioni di euro su un fatturato totale che come già detto è stato di 179,9 milioni. L’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2020 risulta di 9,8 milioni di euro, praticamente dimezzato rispetto ai 17,6 milioni al 30 settembre 2019.

Alessandro Cattani, Amministratore Delegato di Esprinet, nel comunicato commenta così l’operazione: “Con l’acquisizione di GTI Group rafforziamo significativamente la nostra presenza nel Sud Europa diventando il secondo player nel segmento Advanced Solutions sia in Italia che in Spagna e portando il fatturato proforma 2019 in tale segmento a circa 750 milioni di euro. L’operazione ha una valenza strategica formidabile: ci rafforza in un segmento ad elevata redditività, consente un importante salto di qualità nel segmento software in Spagna ed è una pietra miliare nel nostro percorso evolutivo verso la vendita di soluzioni “multi-cloud”. Con l’ingresso nel Gruppo del team altamente specializzato di GTI arricchiamo le nostre competenze nella gestione di piattaforme di distribuzione di servizi in modalità “as a service” integrando un set di best-practice replicabili sui nostri attuali clienti sia in Spagna che in Italia”.

CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.