Dell vende Boomi per 4 miliardi di dollari

La specialista di integration PaaS era stata acquisita da Dell nel 2010. Gli acquirenti sono le società di investimento Francisco Partners e TPG Capital

Dell Boomi

Dell Technologies ha firmato un accordo per vendere la sua divisione Boomi, specialista di iPaaS (integration Platform-as-a-Service) attiva anche in Italia dal 2018 (qui una nostra recente intervista a Fabio Invernizzi, Sales Director EMEA South) per 4 miliardi di dollari ai fondi privati Francisco Partners e TPG Capital. L’operazione si dovrebbe chiudere alla fine del 2021, una volta espletati tutti i passaggi formali e le necessarie approvazioni.

Boomi è stata acquisita da Dell nel 2010, e dichiara a livello mondiale circa 15mila clienti, 800 partner (qui una recente intervista sul canale italiano) e oltre 36mila certificazioni. La mossa segue di pochi giorni l’annuncio della stessa Dell di scorporare anche VMware, come abbiamo raccontato qui.

“Boomi ha prosperato durante il periodo in cui è stata in Dell, crescendo esponenzialmente: questa transazione apre la prossima fase della sua crescita, ed è la mossa giusta per entrambe le aziende, e per i partner e clienti che abbiamo in comune”, ha dichiarato Jeff Clarke, vice chairman e COO di Dell Technologies. “Dell si sta concentrando su percorsi di crescita basati sulla modernizzazione dei nostri core business di infrastruttura e PC, e sull’espansione in aree di alta priorità come hybrid e private cloud, edge computing, telecom e Apex”.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Anche secondo il CEO di Boomi, Chris McNabb, la collaborazione con società di investimento come Francisco Partners e TPG pone Boomi nella posizione migliore per entrare nella sua prossima fase di crescita. “Sono orgoglioso del percorso con cui, grazie a innovazione, passione ed esecuzione, il team di Boomi ha creato una piattaforma unica per gli scenari odierni di hybrid IT, dai quali migliaia di aziende clienti dipendono per la trasformazione digitale del loro business”.

Anche TPG Capital, attraverso il principal Art Heidrich e il partner Nehal Raj, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale. “L’esigenza di automazione e integrazione dei dati tra le varie piattaforme non è mai stata così forte, e Boomi è ben posizionata per rispondere a tale esigenza. TPG ha una lunga tradizione di partnership con corporate leader come Dell Technologies per far crescere realtà tecnologicamente avanzate, e non vediamo l’ora di lavorare con Francisco Partner per accelerare la crescita di Boomi come entità indipendente”.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!