NFON, al Partner Day italiano anticipate le novità del 2022

All’evento si è parlato dello scenario di mercato, del nuovo programma di canale e dei nuovi prodotti. BBFON, Digito e Netvisory premiati come best partner 2021

NFON Partner Day Italia 2021 Pasculli
Marco Pasculli, managing director NFON Italia, al Partner Day 2021

Si è tenuto nei giorni scorsi al Golf Club di Tolcinasco il Partner Day 2021 di NFON Italia, in cui la filiale italiana della multinazionale tedesca specializzata nella fornitura di servizi Unified Communications e Customer Care in cloud, ha aggiornato i partner del nostro paese su dati, opportunità di mercato, anticipazioni sul programma di canale 2022, sui nuovi strumenti a disposizione dei partner e sui nuovi prodotti.

L’evento è stato anche l’occasione per premiare i partner che quest’anno si sono distinti per impegno e competenza, e si è tenuto simultaneamente in presenza e in remoto, grazie all’innovativa soluzione di meeting ibrida di Meetecho, società esperta di real-time multimedia via internet di cui NFON ha recentemente rilevato una significativa partecipazione.

ADV
HP Wolf Security

Il perimetro aziendale oggi passa dalla casa dei dipendenti

Metà dei dipendenti usa il PC anche per scopi personali e il 30% lascia che venga utilizzato da altri famigliari. La tua cybersecurity è pronta per le sfide del lavoro remoto? LEGGI TUTTO >>

“NFON mira a diventare il principale provider di comunicazioni aziendali “voice-centric” in Europa”, ha spiegato Marco Pasculli, Managing Director di NFON Italia. “Un modello di business che prevede una forte crescita ed entrate ricorrenti, requisiti che l’azienda sta rispettando, come dimostrano i recenti risultati del primo semestre 2021: il fatturato è cresciuto del 15,6% rispetto a 12 mesi prima raggiungendo i 37,9 milioni di euro, di cui l’89% sono di natura ricorrente”.

In Italia le linee cloud in 5 anni possono raddoppiare

NFON cavalca la transizione della telefonia professionale verso il cloud che, oltre che per la convenienza economica e la facilità di gestione, è in forte accelerazione anche per ragioni di evoluzione tecnologica: ISDN e tecnologie proprietarie vengono sostituite dal VoIP, le soluzioni PBX on-premise dal PBX in Cloud, e i servizi vocali sono sempre più pensati come componente di un ambiente aziendale integrato di Unified Communication as-a-Service (UCaaS).

“In Italia il mercato sta crescendo: secondo le nostre stime, attualmente circa il 10% degli utenti business ha eliminato il proprio centralino a favore di più moderne e affidabili soluzioni in cloud, e questa percentuale è destinata a raddoppiare nei prossimi 5 anni coinvolgendo un enorme numero di imprese nazionali”, ha detto Pasculli.

“Gli strumenti di collaboration sono sempre più diffusi: il 46% delle aziende li utilizza, e un altro 26% ha intenzione di adottarli, in un contesto in cui il 62% delle medie imprese ha intrapreso un percorso di digitalizzazione, in particolare del customer service, e l’integrazione tra Unified Communication e CRM è sempre più una priorità per migliorare il servizio clienti”.

“In Italia oltre 60 partnership in soli 2 anni”

In questo scenario di mercato, NFON vuole distinguersi dalla concorrenza soprattutto per tre caratteristiche. Primo: l’offerta di prodotto, che si basa su una suite di Unified Communication as-a-Service integrata in cui l’utente passa senza complicazioni da un canale all’altro. Secondo: l’esperienza utente e l’interfaccia di questa suite sono accuratamente studiate per semplificare al massimo scenari d’uso di lavoro mobile, remoto e ibrido. Terzo: la centralità dell’ecosistema di canale nel modello di business.

“In Italia in soli 2 anni abbiamo realizzato oltre 60 partnership, e vogliamo crescere ancora, grazie a tre punti di forza: le enormi potenzialità di mercato, il fatto di sostenere al 100% i nostri partner e le loro strategie di marketing e di vendita, e le diverse opzioni di collaborazione: offriamo a tutti un programma di affiliazione unico e su misura”, ha sottolineato il Managing Director di NFON Italia.

Le novità 2022: programma di canale e offerta di prodotto

Dopo il momento della presentazione di diversi casi di successo italiani, tra cui DB Group – azienda di spedizioni internazionali che opera in 19 paesi – il Partner Day 2021 italiano di NFON ha dedicato ampio spazio alle novità previste nel Partner Program 2022.

I modelli commerciali di vendita riservati ai partner (ne avevamo parlato qui) sono confermati – Wholesale (rivenditori), Dealer (commission-based) e Business Dealer con assistenza tecnica in carico a NFON.

I livelli di accreditamento invece cambieranno, passando dagli attuali Approved, Certified e Premium a Silver, Gold e Platinum, in concomitanza con l’unificazione dei diversi programmi di canale delle varie filiali NFON in un solo programma per tutta Europa che si chiamerà One NFON.

Inoltre dall’1 gennaio NFON introdurrà in Italia la Deal Registration, con incentivi per incoraggiare questa pratica, uguali per tutti i livelli, e, nel corso del primo trimestre, il PRM (Partner Relationship Management) – nuovo strumento che rappresenta un’evoluzione dell’attuale Partner Portal con molte più funzioni – e un nuovo portale di formazione LMS (Learning Management System), da cui accedere ai corsi e ricevere le certificazioni.

Quanto alle novità di prodotto, al Partner Day 2021 di NFON Italia sono stati presentati CRM Connect per integrare oltre 60 CRM professionali con il proprio client UC e Cloudya Meet & Share con funzionalità di video-conferenza, di cui Computerworld ha già parlato recentemente.

I best partner italiani per il 2021

Il momento finale del Partner Day è stato poi la premiazione dei migliori partner italiani del 2021. Digito srl di Torino ha ricevuto il riconoscimento di Best New Partner (è entrata nell’ecosistema di NFON lo scorso marzo), BBFON srl quello di Best Partner, e infine Netvisory srl che è anche un Gold Partner di Microsoft è stato premiato come Best Microsoft Teams Integration Partner per i risultati ottenuti con la soluzione premium “Nvoice per Microsoft Teams”.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!