HPE Superdome Flex: l’in-memory computing di nuova generazione

La nuova piattaforma di in-memory computing HPE Superdome Flex innalza ulteriormente le prestazioni di analisi dati per i workload mission-critical.

Hewlett Packard Enterprise ha annunciato la disponibilità di HPE Superdome Flex, la piattaforma di in-memory computing più scalabile e modulare del mondo che permette alle aziende di qualsiasi dimensione di elaborare e analizzare enormi quantità di dati per trasformarli in insight in tempo reale.

In un mondo sempre più connesso e in trasformazione, caratterizzato dalla crescita esponenziale dei dati, i clienti devono affrontare un grosso problema, ovvero quello di gestire grandi flussi di dati mai visti prima, riuscendo a mantenere la continuità operativa e l’agilità necessari per reagire rapidamente ai cambiamenti di business. Una delle modalità adottate dalle aziende per affrontare questa sfida è attraverso i database in-memory come SAP HANA, Oracle Database In-Memory e Microsoft SQL Server.

Per ottenere i migliori risultati dall’in-memory computing, l’infrastruttura sottostante deve essere in grado di indirizzare dataset di enormi dimensioni e gestire l’analytics senza rallentare le transazioni, ottenendo così insight in tempo reale. HPE Superdome Flex si caratterizza per un particolare design modulare che scala in maniera trasparente, permettendo alle aziende di mantenere il passo con l’evoluzione delle esigenze relative ai dati.

HPE Superdome Flex

La nuova piattaforma mission-critical HPE per l’in-memory computing unisce l’affidabilità di HPE Integrity Superdome X alla tecnologia scalabile per l’analisi dei dati ad alte prestazioni che HPE ha ottenuto mediante l’acquisizione di SGI.

Sono tre gli aspetti principali di HPE Superdome Flex:

  • Mettere a disposizione un pool di memoria condivisa attraverso un fabric di connessione ultraveloce capace di scalare da 768GB a 48TB in un singolo sistema, garantendo un’enorme potenza di calcolo per le applicazioni più esigenti.
  • Design modulare che può scalare da quattro a 32 socket a passi di quattro. Questo introduce negli ambienti di ogni dimensione capacità di in-memory computing in grado di espandersi trasparentemente e in modo economicamente efficiente al crescere delle necessità.
  • Capacità RAS (Reliability, Availability, Serviceability) non presenti su altre piattaforme x86 standard, con il raggiungimento del 99,999% di disponibilità a singolo sistema.

“I nostri clienti desiderano sfruttare al meglio tutti i loro dati per ottenere insight in tempo reale per prendere decisioni di business più efficaci e, con HPE Superdome Flex, possono capitalizzare l’analisi dei dati in-memory per i loro workload maggiormente critici e scalare in maniera trasparente al crescere dei volumi di dati” ha dichiarato Randy Meyer, vice president e general manager, Synergy & Mission Critical Servers di Hewlett Packard Enterprise.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro