Microsoft intensifica il suo impegno nel settore analitycs con l’acquisizione di Metanautix. La tecnologia di Metanautix permette alle aziende di riunire informazioni provenienti da diversi fonti, come cloud ​​pubblici e privati, i tradizionali data warehouse, database NoSQL come Cassandra e sistemi aziendali come Salesforce. Una volta aggregati i dati, le aziende possono utilizzare SQL per interrogare le informazioni raccolte e trarne valore.

I termini dell’acquisizione non sono stati resi noti. Microsoft non ha rilasciato informazioni sull’accordo e sulle sue strategie future, anche se Joseph Sirosh, Corporate Vice President, ha rivelato che la società prevede di integrare la tecnologie acquisite in prodotti come SQL Server e Cortana Analytics Suite.

Questo accordo è un altro passo avanti nella strategia di Microsoft per offrire alle imprese potenti strumenti di analitycs, machine learning e intelligenza artificiale a supporto della produttività. Fornendo l’accesso a funzionalità che la maggior parte delle aziende non potrebbe sviluppare in proprio, Microsoft ha il potenziale di attirare più utenti nei suoi ecosistemi cloud pubblici e privati.

La società – in particolare con Sirosh alla guida del Data Group – sta puntando sul fatto che queste funzionalità cloud la aiuteranno ad attirare clienti sottraendoli a rivali come Amazon Web Services e Google Cloud Platform.