Il portale MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) si arricchisce di una nuova categoria di servizi offerti dagli Ingegneri dell’informazione. A partire dal 9 aprile, infatti, Consip ha inserito la categoria merceologica “Servizi professionali di ingegneria informatica e telecomunicazioni”, alla quale possono partecipare gli Ingegneri dell’informazione regolarmente iscritti all’Albo professionale.

Il Comitato Italiano Ingegneria dell’Informazione (C3i), organismo del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto, frutto della collaborazione tra Consip, l’Ordine degli Ingegneri di Roma ed il Gruppo di Lavoro Appalti Pubblici del C3I, organismo del CNI.

Il lavoro di squadra, supportato in modo particolare dall’Ordine degli Ingegneri di Roma, ha reso possibile questo importante risultato”, ha sottolineato Angelo Valsecchi, Consigliere Segretario CNI. “Gli ingegneri dell’informazione sono gli ingegneri del terzo millennio e, in questo senso, il loro inserimento nel portale MEPA rappresenta un riconoscimento assai significativo”.

Oltre che un’importante opportunità lavorativa per gli Ingegneri del terzo settore, è un fondamentale riconoscimento per una figura professionale spesso non tenuta nella dovuta considerazione per il contributo che può dare alla Pubblica Amministrazione e alla collettività tutta.

Per gli ingegneri iscritti all’Albo è un passo avanti che stimola ad impegnarsi ancora di più nella vita ordinistica, consapevoli che le proposte avanzate possono trovare ascolto nelle Istituzioni ed essere attuate”, ha dichiarato Roberto Orvieto, Consigliere del CNI. “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e disponibili a fornire un ulteriore contributo per migliorare il capitolato tecnico collegato alla nuova categoria MEPA e le relative modalità procedurali”.