Mercato PC: spedizioni tornano in calo nel Q4 2018

Secondo le ultime stime di Gartner l’ultimo trimestre del 2018 si è chiuso con un calo di oltre il 4% a livello globale per il mercato PC.

mercato pc

Secondo le nuove stime di Gartner le spedizioni di PC in tutto il mondo hanno totalizzato 68,6 milioni di unità nel quarto trimestre del 2018 con un calo del 4,3% rispetto al quarto trimestre del 2017, mentre per l’intero 2018 le spedizioni PC hanno superato 259,4 milioni di unità, con un calo dell’1,3% sul 2017. Gli analisti di Gartner hanno specificato che per il 2018 c’erano segnali di ottimismo, ma che il settore è stato poi influenzato da due tendenze chiave.

“Proprio quando la domanda nel mercato dei PC ha iniziato a vedere risultati positivi, una carenza di CPU ha creato problemi alla supply chain. Dopo due trimestri di crescita nel 2Q18 e nel 3Q18, le consegne di PC sono diminuite nel quarto trimestre” ha dichiarato Mikako Kitagawa, senior analyst senior di Gartner. “L’impatto della carenza di CPU ha influito sulla capacità dei fornitori di soddisfare la domanda creata dagli aggiornamenti dei PC aziendali. Prevediamo che questa domanda verrà sospinta nel 2019 se la disponibilità della CPU migliorerà.”

Anche Le incertezze politiche ed economiche in alcuni Paesi hanno attenuato la domanda di PC. Persino negli Stati Uniti c’è stata incertezza tra i gruppi di acquirenti vulnerabili, come le piccole e medie imprese (PMI). La domanda dei consumatori è rimasta debole durante le festività natalizie, che ormai, a differenza di altri dispositivi tecnologici, non sono più un fattore determinante per la domanda dei PC da parte dei consumatori.

I primi tre produttori di PC al mondo (Lenovo, HP Inc. e Dell) hanno incrementato la rispettiva quota del mercato globale dei PC e, insieme, hanno rappresentato il 63% delle spedizioni di PC nel quarto trimestre del 2018, rispetto al 59% del quarto trimestre del 2017. Lenovo ha superato HP Inc. passando in prima posizione, grazie soprattutto alla joint venture con Fujitsu partita lo scorso maggio e al forte trimestre fatto segnare negli Stati Uniti. Il colosso cinese ha registrato così ben tre trimestri consecutivi di crescita delle spedizioni anno su anno, nonostante il mercato generale stagnante.

Il quarto trimestre del 2018 è stato invece difficile per HP Inc. La società ha registrato infatti un calo delle spedizioni dopo quattro trimestri consecutivi di crescita nella maggior parte delle regioni chiave, ad eccezione di Asia/Pacifico e Giappone. Dell ha registrato una crescita positiva grazie soprattutto alle spedizioni in EMEA e Giappone, ma ha registrato un calo in Asia/Pacifico e America Latina.

Negli Stati Uniti le spedizioni di PC nel Q42018 hanno totalizzato 14,2 milioni di unità, ovvero una diminuzione del 4,5% rispetto al quarto trimestre del 2017; tra l’altro ben quattro dei primi sei fornitori hanno registrato un calo delle vendite di PC negli Stati Uniti nel trimestre preso in esame. Il calo generale negli Stati Uniti è stato attribuito alla debole domanda dei consumatori nonostante le vendite stagionali e le piccole e medie imprese.

“Il quarto trimestre è in genere una stagione di acquisto per piccoli uffici/home office (SOHO) e acquirenti di piccole imprese negli Stati Uniti, poiché vogliono utilizzare il budget rimasto prima della fine dell’anno fiscale”, ha affermato la Kitagawa. “Il nostro indicatore iniziale ha mostrato che il settore SOHO e gli acquirenti di piccole imprese hanno bloccato alcuni nuovi acquisti di PC a causa delle incertezze legate alle condizioni politiche ed economiche”.

Le consegne di PC nell’area EMEA sono state pari a 20,9 milioni di unità nel quarto trimestre del 2018, con un calo del 3,8% su base annua. Vi sono stati alcuni segnali positivi, come nella domanda di desktop e ultramobili in Europa Occidentale che ha alimentato le spedizioni in ambito PMI, mentre il settore governativo ha beneficiato di nuove migrazioni verso Windows 10.

Il mercato PC Asia/Pacifico ha invece totalizzato 24,2 milioni di unità nel quarto trimestre del 2018, un calo del 4,6% rispetto al quarto trimestre del 2017. A causa delle incertezze delle relazioni commerciali USA-Cina e del volatile mercato azionario, vi è stata una domanda cauta, soprattutto tra i consumatori e il segmento delle PMI. Nel quarto trimestre del 2018, le spedizioni di PC in Cina sono infine diminuite del 2,5% anno su anno, ma sono cresciute del 5,6% rispetto al trimestre precedente.

Tornando invece all’intero 2018, per Gartner si tratta del settimo anno consecutivo di declino globale delle spedizioni di PC, sebbene il calo sia stato meno ripido rispetto a quello degli ultimi tre anni. “La maggior parte della flessione delle spedizioni di PC nel 2018 è stata dovuta alla debole domanda di PC consumer, che hanno rappresentato circa il 40% delle spedizioni di PC nel 2018 rispetto al 49% del 2014”, ha aggiunto la Kitagawa. “La stabilizzazione del mercato nel 2018 è stata attribuita invece alla costante crescita dei PC aziendali guidata dall’upgrade a Windows 10“.