Gartner: 2019 negativo per il mercato dei dispositivi

Le spedizioni in tutto il mondo di dispositivi (PC, tablet, smartphone e feature phone) raggiungeranno 2,2 miliardi di unità nel 2019 con un calo del 3,3% anno su anno.

mercato dei dispositivi

Secondo Gartner le spedizioni in tutto il mondo di dispositivi (PC, tablet, smartphone e feature phone) raggiungeranno 2,2 miliardi di unità nel 2019, con un calo del 3,3% anno su anno e con il mercato della telefonia mobile destinato a registrare le peggiori prestazioni con un calo del 3,8%.

“L’attuale mercato della telefonia mobile pari a 1,7 miliardi di spedizioni è di circa il 10% inferiore agli 1,9 miliardi di spedizioni nel 2015” ha dichiarato Ranjit Atwal, direttore della ricerca di Gartner. “Se i telefoni cellulari non forniscono una nuova e significativa utilità, efficienza o esperienza, gli utenti non li aggiorneranno e di conseguenza aumenteranno la durata di questi dispositivi”.

La tendenza ad allungare la durata della telefonia mobile è iniziata nel 2018 e proseguirà fino al 2019. Gartner prevede che la durata della fascia alta degli smartphone passerà da 2,6 a 2,9 anni fino al 2023. Gartner stima inoltre che le vendite di smartphone diminuiranno del 2,5% nel 2019, che sarebbe il peggior calo di sempre.

All’inizio di quest’anno alcuni operatori di telefonia mobile hanno lanciato servizi 5G in alcune parti degli Stati Uniti, Corea del Sud, Svizzera, Finlandia e Regno Unito (e recentemente anche in poche città italiane), ma ci vorrà del tempo prima che la copertura 5G si espanderà oltre le principali città. Entro il 2020 Gartner stima che il 7% dei fornitori di servizi di comunicazione globali disporrà di un servizio di 5G wireless commercialmente valido.

Nella prima metà del 2019 diversi produttori hanno inoltre rilasciato smartphone top di gamma con funzionalità 5G, ma per migliorare il rallentamento delle vendite di smartphone stanno cercando di introdurre telefoni 5G più convenienti. “Nel 2020 gli smartphone con capacità 5G rappresenteranno il 6% delle vendite totali. Con l’aumentare della copertura del servizio 5G, l’esperienza dell’utente migliorerà e i prezzi diminuiranno. Il vero salto avverrà nel 2023, quando prevediamo che gli smartphone 5G rappresenteranno il 51% delle vendite telefoniche”, continua Atwal.

Mentre le spedizioni di PC in tutto il mondo ammontano a 63 milioni di unità e sono cresciute dell’1,5% nel secondo trimestre del 2019, quest’anno c’è ancora incertezza per la domanda di PC. Le spedizioni sono infatti stimate in 257 milioni di unità nel 2019, con un declino dell’1% dal 2018. La disputa commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina e la potenziale imposizione di tariffe avranno probabilmente un impatto sul mercato dei PC quest’anno.

A seguito di una forte migrazione verso Windows 10 tra le aziende nel secondo trimestre del 2019, gli analisti di Gartner sostengono infine che il 75% della base installata dei PC aziendali sarà migrato a Windows 10 all’inizio del 2021. “I product manager devono continuare a promuovere la fine del supporto a Windows 7 nel 2020 come incentivo per migrare a Windows 10″, conclude Atwal.