Cisco investe 2,6 miliardi di dollari nella tecnologia ottica di Acacia

Con l’acquisizione Cisco punta alle tecnologie di interconnessione ottica, sempre più strategiche per i data center e i fornitori di servizi

Cisco acquisisce Acacia Communications

Cisco ha annunciato l’accordo di acquisizione di Acacia Communications per circa 2,6 miliardi di dollari, con il quale punta ad ampliare il proprio portafoglio di sistemi ottici. E’ l’operazione più importante di Cisco dal 2017, quando acquisì AppDynamics per 3,7 miliardi di dollari.

Acacia Communications sviluppa, produce e vende prodotti di interconnessione ottica ad alta velocità progettati per trasformare reti che collegano data center, cloud e service provider. Cisco ha lungo rapporto di collaborazione con Acacia, di cui è un cliente “importante” da circa cinque anni. Il portafoglio clienti di Acacia comprende anche Nokia Oyj, Huawei e ZTE. Secondo l’analisi di Bloomberg, Cisco rappresenta circa il 18% delle entrate della società.

Con l’esplosione dell’ampiezza di banda nell’era multi-cloud, le tecnologie di interconnessione ottica stanno diventando sempre più strategiche”, ha dichiarato David Goeckeler, vicepresidente esecutivo e general manager delle attività di networking e sicurezza di Cisco. “L’acquisizione di Acacia ci consentirà di sfruttare il nostro portafoglio di switching, routing e reti ottiche per soddisfare le richieste più esigenti dei nostri clienti”.

Per Cisco, uno dei fattori chiave di questo accordo è stata la tecnologia coerente di Acacia, “un termine elegante che significa la capacità di inviare segnali ottici su lunghe distanze“, ha spiegato Bill Gartner, vicepresidente della divisione Optical Systems and Optics di Cisco. “Questa tecnologia oggi viene tipicamente distribuita attraverso una scheda su un grande chassis in un livello ottico separato. Con l’elaborazione del segnale digitale di Acadia, ASIC e altre tecnologie stiamo cercando di spostarlo da una scheda di linea a un modulo collegabile che aumenta la capacità di rete, ma riduce anche la complessità e i costi”.

Inoltre, Acacia utilizza la fotonica del silicio come piattaforma per l’integrazione di più funzioni fotoniche per l’ottica coerente. “Sfruttando i progressi della fotonica del silicio, ogni nuova generazione di prodotti di ottica coerente ha consentito velocità di trasmissione dei dati e prestazioni più elevate rispetto a quella precedente“, ha spiegato Gartner in un post.

L’elaborazione del segnale digitale di Acacia e la tecnologia di comunicazione a lunga distanza con fattore di forma ridotto saranno molto preziosi per Cisco nel lungo e nel breve termine”, ha affermato Jimmy Yu, vicepresidente del gruppo Dell’Oro. “La domanda che molti analisti si pongono è l’impatto dell’acquisizione sugli altri clienti Acacia”.

La combinazione Luxtera – Acacia

L’acquisto di Acacia incrementerà in modo significativo il portafoglio ottico di Cisco per applicazioni al di fuori del data center. Nel mese di febbraio, Cisco ha concluso un accordo per acquistare la società di semiconduttori ottici Luxtera per 660 milioni di dollari.

Grazie a questa operazione Cisco dispone di tecnologie avanzate per garantire elevate velocità di trasmissione per le future reti di data center e su scala web. “La combinazione delle capacità di Cisco e Luxtera nelle tecnologie ottiche aiuterà i clienti a creare reti a prova di futuro ottimizzate per prestazioni, affidabilità e costi”, ha affermato Cisco. “Luxtera ha sviluppato tecnologie basate sulla fotonica del silicio che permettono di trasferire i dati tra i chip del computer in modo ottico, il che è molto più rapido rispetto al trasferimento elettrico di oggi. La fotonica sarà la base dei futuri switch e di altri dispositivi di rete”.

Secondo Yu, con Luxtera (componenti ottici “plugin” lato client) e Acacia (componenti ottici “plugin” lato linea) Cisco punta a diventare un fornitore di componenti ottici e di connettori ottici.

L’acquisizione dovrebbe concludersi nella seconda metà dell’anno fiscale 2020 di Cisco. I dipendenti di Acacia entreranno a far parte dell’unità Optical Systems and Optics di Cisco, guidata da David Goeckeler, nell’ambito delle attività di networking e sicurezza.