Liferay, azienda leader nella produzione di software finalizzato alla creazione di esperienze digitali enterprise, incontrerà clienti, partner e prospect all’edizione 2018 di Liferay Symposium, che si terrà a Milano il 23 e 24 ottobre prossimi presso Base Milano.

Liferay Symposium è di ventato un appuntamento fondamentale per l’innovazione, durante il quale ci sarà la possibilità di aggiornarsi e confrontarsi sulle più avanzate tecnologie di Digital Experience, e sui vantaggi che una reale innovazione digitale può portare al business.

La piattaforma Liferay sta giocando un ruolo chiave nel garantire un accesso immediato alle informazioni – contenute su siti web, intranet o extranet aziendali – da ogni tipo di dispositivo, per una completa integrazione e automazione di processi e sistemi. Inoltre, offre la possibilità di personalizzare i contenuti da proporre in tempo reale sulla base di dati derivanti dalle strategie digitali e di marketing.

“Tra gli obiettivi del Symposium, vi è quello di approfondire il discorso su approcci e strategie più efficaci per affrontare al meglio il processo di innovazione, rispondendo in modo puntuale alle necessità dei clienti, per migliorare il business, continuare a essere competitivi e mantenere un livello elevato di soddisfazione e fidelizzazione,” sottolinea Andrea Diazzi, Business Development Manager per l’Italia.

L’agenda di Liferay Symposium è ricca di interventi e approfondimenti per illustrare le tecnologie, le best practice e i casi di successo di aziende che hanno scelto di adottare Liferay per sviluppare le proprie strategie digitali, tra cui Axa Assistance e Bper Banca.

L’azienda presenterà la nuova versione della piattaforma e tutte le novità principali: Liferay DXP 7.1, con numerose funzionalità orientate alla creazione di soluzioni business omnicanale in modo più agile; Liferay Commerce, nuova offerta che combina la flessibilità di Liferay con le più moderne esperienze di commercio elettronico b2b; Liferay Analytics Cloud, capacità avanzate per l’analisi delle interazioni, in modo da poter offrire ai clienti esperienze gradualmente migliori; e una nuova generazione di API, fondamentali nell’evoluzione verso nuovi modelli di fruibilità dei contenuti.

L’agenda completa delle due giornate è disponibile qui.

A questo link è possibile registrarsi all’evento