Computex 2019: le cinque innovazioni di Intel in ambito computing

Laptop con doppio schermo, computing ambientale e modulare, kit di sviluppo per AI su PC. Queste le principali novità presentate da Intel al Computex 2019 in ambito computing.

Intel Core di decima generazione

Al Computex 2019 di Taipei Intel ha mostrato come i suoi prodotti e le sue tecnologie rendano e renderanno possibile un nuovo tipo di esperienza in ambito PC, presentando innovazioni dall’hardware al software, nuovi prototipi di notebook, intelligenza artificiale (AI), computing ambientale, computing modulare e molto altro ancora. Il futuro incentrato sull’utilizzo dei dati richiede d’altronde nuove piattaforme che consentano ai dispositivi di essere più intelligenti e flessibili, in modo che le persone possano utilizzarli per dedicarsi, creare e connettersi in modi più significativi.

Ecco le cinque principali innovazioni in ambito PC presentate da Intel nel corso della sua Technology Open House.

Prototipi di PC portatili

Estendendo l’innovazione del form-factor ai sistemi ad elevate prestazioni, Intel ha mostrato un nuovo prototipo di design, nome in codice Honeycomb Glacier, che consente esperienze nuove per gamer e content creator. Il concept presenta un display secondario integrato, offrendo maggiore spazio di visualizzazione per giocare e creare, tutto in un unico notebook.

Questo design consente esperienze di gaming più immersive, rendendo costantemente disponibili sullo schermo secondario informazioni chiave come mappe di livello, inventari, stato e altro, evitando che applicazioni si sovrappongano al gameplay o di dover passare da un’applicazione all’altra. Lo schermo secondario consente anche gaming e streaming simultanei, offrendo agli streamer la possibilità di interagire con il pubblico in tempo reale, senza sacrificare lo spazio del loro gioco.

Intel sta collaborando con gli OEM per offrire sul mercato sistemi con schermo secondario basati su questo concept e sui più recenti processori Intel Core di nona generazione per mobile, il primo dei quali sarà il modello ASUS ZenBook Pro Duo con secondo schermo ScreenPad Plus. Inoltre, la connessione alla rete sarà migliore grazie ai nuovi portatili dotati di Wi-Fi 6. Intel ha messo in mostra anche nuovi ruoter domestici e gateway Wi-Fi 6 dotati di tecnologia Intel prodotti da AVM, Edimax, Elecom, NETGEAR e TP-Link, che saranno lanciati quest’anno.

Primo prototipo di PC con computing ambientale

In futuro, i PC dovranno adattarsi alle esigenze delle persone rimanendo sempre attivi, sempre svegli, sempre in grado di percepire l’ambiente circostante e di inviare notifiche in modo intelligente. Offrendo un primo sguardo su come evolverà il computing del futuro, l’azienda ha presentato il prototipo ambient PC di Intel, nome in codice Mohawk River, per mostrare come questo notebook sia in grado di:

  • essere sempre pronto e adattarsi in modo proattivo agli utenti
  • anticipare le esigenze degli utenti e i loro comandi sfruttando sensori che rilevano la presenza umana, videocamere a 180 gradi, schermi secondari esterni e l’identificazione vocale di Intel
  • connettersi con le persone utilizzando sistemi di intelligenza a notebbok chiuso consentendo una transizione fluida tra le modalità laptop chiuso e di nuovo aperto
  • continuare a lavorare in modo efficiente, ottenere informazioni rilevanti e rimanere connessi anche con il laptop chiuso nella fase di transizione
  • svolgere meeting in video conferenza a 360 gradi

Intel ha anche mostrato come sta implementando un approccio di presenza umana utilizzando login senza l’uso delle mani con Windows Hello e Intel Context Sensing Technology, per esperienze avanzate che aiutino le persone a restare concentrate, sempre pronte e in grado di adattarsi ai diversi compiti che svolgono nel corso della giornata.

Introduzione del primo kit di sviluppo per l’AI sul PC

Software, strumenti di sviluppo, sistemi operativi e hardware stanno subendo rapidi cambiamenti per trarre vantaggio dalle tecnologie di deep learning e altre tecniche moderne di intelligenza artificiale. L’AI cambierà anche il modo in cui le persone interagiscono e utilizzano i loro PC, offrendo enormi passi avanti in termini di produttività, miglioramenti dinamici delle prestazioni, modifica automatica dei contenuti e altro ancora.

Intel ha annunciato una collaborazione con Microsoft e Asus per introdurre il primo kit di sviluppo per l’intelligenza artificiale su PC al mondo, offrendo un nuovo formato di notebook dotato delle più recenti tecnologie hardware e di intelligenza artificiale, per far sì che gli sviluppatori siano all’avanguardia nello sviluppo di applicazioni di intelligenza artificiale.

Disponibile da luglio 2019, l’AI on PC Development Kit contiene una potente combinazione di una CPU Intel Core e Grafica integrata Intel e, per la prima volta, una VPU Intel Movidius Myriad X per carichi di lavoro di intelligenza artificiale ad elevate prestazioni e a basso consumo. I tre motori hardware eseguiranno una vasta gamma di carichi di lavoro di intelligenza artificiale per offrire una gamma completa di potenti funzionalità di intelligenza artificiale ai nuovi notebook.

L’AI on PC Development Kit includerà anche una suite di software preinstallato che consentirà agli sviluppatori di passare dall’idea alla creazione in tempi rapidi, includendo le più recenti librerie Windows ML, lo strumento multipiattaforma Intel OpenVINO toolkit e tutti gli strumenti di supporto necessari per lo sviluppo di applicazioni di intelligenza artificiale end-to-end su PC.

La nuova fase del computing modulare

Il computing modulare si conferma un’opportunità chiave per la crescita del settore, consentendo nuove opportunità per i produttori di dispositivi, i costruttori di PC e chiunque fornisca soluzioni di computing nel settore per integrare computing e connettività in ogni cosa, comprese le applicazioni consumer, aziendali e industriali.

Oggi Intel ha annunciato Intel NUC Compute Element, che abilita uno standard di settore per il computing modulare utilizzando l’architettura Intel e le tecnologie e le interfacce di elaborazione standard. Il dispositivo integra una CPU Intel, memoria, connettività e altre componenti ed è in grado di potenziare soluzioni come notebook, chioschi, smart TV, elettrodomestici e altro ancora.

La versione iniziale di NUC Compute Element sarà disponibile con una gamma di processori che include versioni con tecnologia Intel vPro per una maggiore sicurezza e gestibilità. La disponibilità sul mercato dei prodotti basati su Intel NUC Compute Element è prevista nella prima metà del 2020.

Intel Optane definisce una nuova categoria di memoria

Intel ha annunciato la memoria Intel Optane M15, la nuova generazione di Intel Optane memory. Disponibile nella seconda metà del 2019, questa memoria offre prestazioni più elevate e consumi inferiori rispetto alla generazione precedente. In combinazione con le piattaforme portatili e desktop Intel Core di nona generazione, offrirà agli utenti tempi di avvio brevi, lancio rapido delle applicazioni e velocità con i videogame e la navigazione Web.

Questo annuncio è correlato al lancio della memoria Intel Optane H10 con storage a stato solido, una soluzione innovativa che combina la reattività della tecnologia Intel Optane con la capacità di storage offerta dalla tecnologia NAND 3D Quad Level Cell (QLC) Intel in un unico formato M.2 salva spazio. La combinazione di accelerazione ad alta velocità e dell’ampia capacità di storage SSD in una singola unità offrirà vantaggi agli utenti PC di tutti i giorni, indipendentemente dal fatto che utilizzino i loro sistemi per creare contenuti, giocare o lavorare, consentendo sia l’accesso più rapido alle applicazioni e ai file di uso frequente che una maggiore reattività con le attività in background.