mitel acquisisce polycom

Mitel intende acquisire Polycom per 1,96 miliardi di dollari. L’accordo di acquisizione, annunciato venerdì, deve essere approvato dagli azionisti, ma si prevede che l’affare si concluderà nel terzo trimestre di quest’anno. Questa acquisizione arriva in un momento in cui il settore delle comunicazioni aziendali affronta importanti cambiamenti portati da mobility e servizi basati su cloud.

Con l’acquisizione di Polycom l’azienda di Ottawa, che produce sistemi di comunicazione aziendale, punta a formare la più grande società per comunicazioni aziendali in tutto il mondo. Secondo quanto dichiarato da Richard McBee, CEO di Mitel, “i telefoni e i sistemi di videoconferenza di Polycom daranno impulso alla strategia ‘one tap to connect’ di Mitel, una visione in cui gli utenti possono creare una connessione da qualsiasi dispositivo, passare da voce a video e viceversa, lavorare con i colleghi su qualsiasi altro tipo di sistema”.

McBee guiderà la nuova società, che continuerà a chiamarsi Mitel, ma sarà mantenuto il marchio Polycom. Con circa 7.700 dipendenti in cinque continenti, le due società prevedono di arrivare a un fatturato annuo di 2,5 miliardi di dollari. Economie di scala, qualche taglio del personale, consolidamento delle strutture aiuteranno a tagliare i costi. “L’acquisizione può estendere la portata di Mitel nelle aziende Fortune 500 e nella regione Asia-Pacifico, in particolare in Cina, dove l’azienda sta cercando di ampliarsi”, ha dichiarato McBee.

In questi anni il settore della comunicazione aziendale ha subito notevoli cambiamenti: i dipendenti utilizzano sempre più telefoni cellulari (rispetto ai telefoni fissi) e servizi video basati su cloud che permettono di rimanere connessi sia dentro che fuori l’ufficio.

Questo trend ha aumentato l’offerta di strumenti di comunicazione professionale e ridotto i prezzi, come ha sottolineato Ira Weinstein, analista di Wainhouse Research. Per esempio, oggi ci sono centinaia di opzioni di servizi di videoconferenza, mentre un tempo le aziende potevano scegliere tra poche piattaforme dedicate.

Anche se abbondano opzioni poco costose, i sistemi tradizionali sono sempre più richiesti per la loro qualità, affidabilità, sicurezza e integrazione con le directory aziendali”, ha dichiarato Weinstein. “L’affare annunciato venerdì potrebbe combinare i punti di forza dei due vendor, ma potrebbe anche indebolire la loro efficacia”.

Mitel ha uno stack software completo per l’unified communications, che potrebbe essere completato dai telefoni fissi e sistemi video di Polycom. Ma ci sono anche rischi per l’acquisizione: l’hardware di Polycom si basa su software di ShoreTel, 8×8 e altre società terze parti che competono con Mitel, e quindi potrebbe generarsi una guerra interna tra le imprese che forniscono sistemi telefonici.

L’acquisizione potrebbe anche indebolire la stretta collaborazione di Polycom con Microsoft, un altro rivale di Mitel”, ha aggiunto Weinstein.

In merito a queste considerazioni, McBee ha dichiarato di non essere preoccupato per la competizione con Microsoft, con la quella spera invece di approfondire il rapporto di collaborazione. Per quanto riguarda l’hardware di Polycom, secondo il CEO alcuni telefoni potrebbero essere ribrandizzati, in modo da non creare ambiguità nelle collaborazioni con i diversi partner.

 

AUTOREStephen Lawson
CWI.it
Con 12 milioni di lettori in 47 paesi, Computerworld è la fonte di informazione e aggiornamento per tutti coloro che progettano, implementano o utilizzano la tecnologia in azienda.
WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro