Google permetterà agli sviluppatori di portare i loro servizi all’interno di Gmail grazie a nuove integrazioni chiamate Add-on. Un programma con il quale la grande G farà in modo che gli sviluppatori possano scrivere un set di codice nel linguaggio Apps Script di Google, avendo così la loro integrazione funzionante in Gmail sia sul web, sia sulle app di Gmail per iOS e Android.

Un Add-on per QuickBooks permetterebbe ad esempio agli utenti di inviare fatture via Gmail, ma gli scenari pratici di questa novità potranno essere dei più disparati. Per Google non si tratta comunque di una novità assoluta, visto che gli Add-on sono già disponibili per Docs e Sheets.

Come si può ben capire, questo sistema potrebbe tornare molto utile perché consentirebbe di eseguire diverse operazioni senza mai lasciare Gmail per passare ad altre applicazioni. Alla fine Google ha fatto una cosa piuttosto simile al sistema Add-in di Office 365 sviluppato da Microsoft, che consente agli sviluppatori di aggiungere funzionalità di terze parti ad Outlook, Word e altre applicazioni.

gmail

Tra l’altro Outlook in versione iOS ha ricevuto proprio il mese scorso il supporto per gli Add-in grazie a un apposito aggiornamento.

Non che al momento ci sia carenza di prodotti che estendono le funzionalità di Gmail, ma per lo più si tratta di estensioni per browser. Gli Add-on di Google invece funzionano in modo differente proprio perché non richiedono queste estensioni, risultando così molto più appetibili per gli amministratori attenti alla sicurezza.

Google ha già annunciato di aver già stretto accordi per gli Add-on con QuickBooks, ProsperWorks e Salesforce e l’accesso agli Add-on dovrebbe partire a breve. Nel frattempo, se siete interessati, potete iscrivervi al programma seguendo questo link.

WHITEPAPER GRATUITI