Dopo aver mostrato una prima versione preview a inizio maggio, Microsoft ha rilasciato proprio nelle scorse ore l’app gratuita Flow per iOS, con una versione anche per Android attesa prossimamente (non si sa bene ancora quando però). Microsoft Flow non è altro che un equivalente del popolare IFTTT (If This Then That), ovvero uno strumento con automatismi per creare procedimenti (detti “ricette”) su diversi servizi online senza il bisogno di comporre manualmente degli script.

La differenza principale tra Flow e IFTTT è che l’applicazione di Microsoft è rivolta espressamente a un’utenza aziendale, anche perché il servizio è riservato solo a chi ha un account business. Flow mette a disposizione una quarantina di servizi (non solo di Microsoft) da utilizzare tra cui Twitter, Facebook, Google Drive, GitHub, Dropbox, Box e Slack, sebbene la lista verrà arricchita di settimana in settimana.

Microsoft-Flow-800x706

 

Microsoft ha già fornito dei template preimpostati per ricevere ad esempio un SMS di notifica non appena arriva una email con un certo soggetto o da un certo mittente, per creare dei record in un database SQL alla comparsa di tweet con determinati hashtag, o per copiare determinati file da OneDrive ad altri servizi come SharePoint e Dropbox, ma naturalmente è possibile creare concatenazioni di comandi personalizzati per le più disparate esigenze.

WHITEPAPER GRATUITI