Tutte le nuove feature che vedremo in Microsoft Teams

Microsoft Teams festeggia il primo anno di vita e per l’occasione sono state annunciate nuove feature destinate ad arricchire e a potenziare questo servizio di collaborazione.

Microsoft Teams ha appena festeggiato il suo primo anno di vita e la sua missione di competere con altri strumenti di collaborazione come Slack e HipChat continua con pieno supporto da parte di Microsoft, che in occasione di questo primo anniversario ha fornito agli utenti di Teams una panoramica sulle prossime funzionalità del servizio tra cui registrazioni in cloud, trascrizioni e persino riconoscimento facciale.

Da quando Teams è entrata a far parte di Office 365 un anno fa, sono state oltre 200.000 le aziende che hanno adottato questo servizio di Microsoft come parte integrante dei loro strumenti di collaborazione e, tra queste, ci sono nomi importanti come General Motors e Macy’s.

Il recente annuncio di Microsoft elenca otto aggiunte specifiche che potrebbero dare a Teams un vantaggio competitivo non trascurabile rispetto ai rivali più affermati, anche se la tempistica del loro arrivo non è stata rivelata. Alcune di queste novità saranno all’interno di Teams, mentre altre saranno disponibili nei dispositivi che si collegano a Teams. All’interno di quest’ultima categoria, Microsoft ha affermato che il suo Surface Hub avrà il supporto nativo per Teams e lo stesso varrà per altri dispositivi “partner”.

Al momento l’obiettivo principale di Microsoft Teams sembra essere quello di migliorare l’esperienza della chat video, soprattutto per coloro che si trovano in uffici remoti e in Paesi diversi (non è ancora chiaro se queste funzionalità arriveranno anche su Skype). Ecco un breve elenco di alcune delle funzionalità in arrivo.

Microsoft Teams
Tutti i numeri di Microsoft Teams nel suo primo anno di vita

Registrazione in cloud: Teams registrerà, marcherà e trascriverà automaticamente la registrazione audio-video di conversazioni e riunioni, permettendo ai partecipanti di leggere le citazioni, cercare nel registro e riprodurre spezzoni della conversazione.

Riconoscimento facciale: in futuro, ha detto Microsoft, le osservazioni e i commenti saranno attribuiti ai vari partecipanti tramite riconoscimento facciale.

Traduzione di messaggi: utilizzando le funzioni di traduzione automatica di Skype che Microsoft ha già mostrato in precedenza, i partecipanti alla riunione potranno far trascrivere e tradurre automaticamente le loro osservazioni.

Condivisione mobile: se dovete partecipare a una riunione mentre siete bloccati in un taxi, potrete comunque partecipare in audio o in video dal vostro dispositivo mobile.

Integrazione di Cortana: non sorprende che Cortana sarà integrata in Teams. Qui l’assistente virtuale di Microsoft farà (appunto) da assistente e faciliterà secondo Microsoft la gestione degli impegni e degli appuntamenti.

Rilevamento di prossimità: sarà possibile individuare tutti i Skype Room System nelle vicinanze per aggiungerli al meeting.

Supporto hardware completo: un lungo elenco di sistemi UC (Logitech SmartDock, Crestron SR e Polycom MSR tra gli altri) supporterà Teams in modo nativo, insieme ai telefoni Crestron Mercury, Polycom Trio e Yealink CP960 e ai dispositivi personali come l’AudioCodes C450HD.

Instradamento diretto: una funzionalità di chiamata di livello enterprise denominata Direct Routing trasformerà Teams in un servizio vocale completo.

WHITEPAPER GRATUITI

  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper

    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0

    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale GDPR

    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper

    Computerworld Italia – Speciale Data Center

    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro