Microsoft rilascia le applicazioni Office native per i Mac M1

Contrassegnate collettivamente come Microsoft 365 per app Mac, le principali applicazioni di produttività di Office sono state aggiornate per i nuovi Mac con processore M1.

Microsoft ha rilasciato le versioni native delle sue principali applicazioni di produttività di Office per i nuovi Mac basati su chip M1. Contrassegnate collettivamente come app Microsoft 365 per Mac, precedentemente denominate Office 365 ProPlus, le applicazioni di punta Excel, OneNote, Outlook, PowerPoint e Word sono state aggiornate in modo che possano essere eseguite nativamente su MacBook Air, MacBook Pro e Mac Mini con SoC M1 senza richiedere l’intervento di “traduzione” da parte di Rosetta 2.

Su sistemi alimentati da questi nuovi chip realizzati da Apple, macOS 11, noto anche come Big Sur, utilizza la tecnologia Rosetta 2, che in pratica traduce il codice basato su piattaforma Intel x86 in codice che viene eseguito sul SoC M1. Invece di tradurre il codice ogni volta che viene avviata l’applicazione, Rosetta 2 esegue la traduzione solo la prima volta e quindi memorizza il codice tradotto per un utilizzo successivo. D’altra parte, le applicazioni native non richiedono tale traduzione e quindi si avviano più velocemente delle app Intel.

MacBook M1

adv

Per eliminare la confusione, gli sviluppatori possono impacchettare sia la versione nativa che quella Intel di un’app in un unico binario, chiamato app universale. Se tutto ciò suona vagamente familiare agli utenti Mac di lunga data, dovrebbe: le iterazioni iniziali di Rosetta e Universal Apps hanno infatti debuttato nel 2006 con OS X Tiger per eseguire applicazioni scritte per il processore PowerPC sui nuovi Mac di allora basati su processori Intel.

Gli utenti con gli aggiornamenti automatici abilitati inizieranno a ricevere le app native di M1 in questi giorni. In alternativa, gli utenti possono scegliere App Store dal menu Apple, quindi selezionare Aggiornamenti oppure, da un’applicazione Office, selezionare Verifica aggiornamenti dal menu Guida. Teams invece non è ancora apparso in una versione app universale per Mac M1.

“Teams è attualmente disponibile in modalità di emulazione Rosetta 2 su Mac con M1 e nel browser” ha scritto Bill Doll, responsabile marketing di prodotto senior, in un post sul blog di Microsoft. “Stiamo lavorando al supporto universale dell’app per i Mac M1 e condivideremo più notizie man mano che il nostro lavoro procede”.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREGregg Keizer
FONTEComputerworld.com
Gregg Keizer
Senior Reporter a Computerworld.com Gregg Keizer segue per l'edizione americana di Computerworld i sistemi Windows, Office, l'utilizzo aziendale di tecnologie e prodotti Applei browser e le applicazioni web. Lo trovate su Twitter come @gkeizer. Pubblichiamo le traduzioni dei suoi articoli in virtù dell'accordo di licenza con l'editore americano IDG Communications.