excel 2016

Il menu Ribbon che avete imparato a conoscere e ad amare (o forse a odiare) nelle precedenti versioni di Excel non è cambiata molto in Excel 2016. Visto che questa interfaccia è approdata sulle applicazioni di Office dai tempi di Office 2007, è presumibile che sappiate già come funzioni, ma qualche cambiamento rispetto alle precedenti edizioni di Excel è comunque presente.

Come in Excel 2013 anche in Excel 2016 il menu Ribbon è caratterizzato da un look “piatto” più pulito e meno confuso rispetto a quello visto in Excel 2010 e in Excel 2007. Il menu del 2016 è inoltre più piccolo di quello di Excel 2013; la barra dei titoli è ora di un verde acceso invece del bianco precedente e il menu superiore (File, Home, Inserisci ecc…) è ora un insieme di lettere maiuscole e minuscole. A parte queste differenze estetiche, il menu Ribbon di Excel 2016 funziona nello stesso modo e troverete quasi tutti i comandi nello stesso posto di Excel 2013.

Come nelle precedenti versioni di Excel, se volete che il menu Ribbon scompaia, basta premere Ctrl-F1, stessa combinazione di tasti da premere se volete farlo ricomparire. E se per qualche ragione non riuscite proprio a digerire quel verde, potete optare per il bianco, il grigio o il nero. Per farlo, scegliete File > Opzioni > Generale. Alla voce Personalizzazione della copia di Microsoft Office in uso, cliccate sulla freccia accanto a Tema di Office e scegliete Grigio chiaro, Nero o Bianco.

excel 2016

Se state lavorando a una cartella di lavoro che avete salvato in OneDrive o in SharePoint, vedrete un nuovo pulsante sul menu Ribbon alla destra del pulsante Condividi. È il Pulsante attività ed è particolarmente utile per le cartelle di lavoro condivise. Cliccatevi sopra e vedrete la cronologia di tutto quello ciò che è stato fatto in quel foglio di calcolo, in modo particolare chi lo ha salvato e quando. Per vedere una versione precedente, basta cliccare sul link Apri versione corrispondente alla versione che volete aprire.

C’è infine una novità in ciò che Microsoft definisce l’area backstage che appare quando si clicca su File. Se cliccate su Apri, Salva o Salva come nel menu a sinistra, potete vedere i servizi cloud connessi al vostro account Office, come ad esempio OneDrive e SharePoint. Ognuno di essi ora mostra anche l’email corrispondente, in modo che se su OneDrive o su altri servizi cloud avete più di un account (e quindi più email associate a esso) potete scegliere immediatamente l’account che vi serve in quel momento.

WHITEPAPER GRATUITI