HPE Ezmeral: accelerare la trasformazione digitale guidata dai dati

HPE Ezmeral è un nuovo brand e portfolio software progettato per aiutare le aziende ad accelerare la trasformazione digitale in ogni ambito, dall’Edge al cloud.

HPE Ezmeral

Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha presentato HPE Ezmeral, un nuovo brand e portfolio software progettato per aiutare le aziende ad accelerare la trasformazione digitale in ogni ambito, dall’Edge al cloud. HPE Ezmeral offre orchestrazione e gestione dei container, AI/ML e data analytics, controllo dei costi, IT automation, AI-driven operations e sicurezza.

Il software HPE Ezmeral Container Platform distribuisce e gestisce applicazioni containerizzate su vasta scala su qualsiasi infrastruttura (data center aziendali, strutture di colocation, cloud pubblici multipli e nell’edge). I clienti possono eseguire applicazioni cloud-native o non-cloud-native in container senza sostenere costosi refactoring, gestire cluster Kubernetes multipli con un piano di controllo unificato e sfruttare un filesystem distribuito high-performance per dati persistenti e applicazioni ‘stateful’ attraverso HPE Ezmeral Data Fabric e il progetto open source KubeDirector.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Il software HPE Ezmeral ML Ops sfrutta invece la containerizzazione per semplificare l’intero machine learning model lifecycle in ambienti on-premise, cloud pubblico, cloud ibrido e edge. La soluzione introduce un processo simile a DevOps per standardizzare i workflow di machine learning e accelerare le implementazioni AI da mesi a giorni. I clienti traggono vantaggio dall’attuazione più rapida dei progetti di data science AI/ML, eliminando i data silos, scalando facilmente dal progetto pilota alla produzione ed evitando costi e rischi legati allo spostamento dei dati.

HPE, inoltre, è attivamente impegnata nella Cloud Native Computing Foundation (CNCF) e nella comunità Kubernetes, con progetti open source quali KubeDirector, Secure Production Identity Framework for Everyone (SPIFFE) e SPIFFE Runtime Environment (SPIRE). Questi progetti sono una componente chiave della strategia HPE Ezmeral per fornire un portafoglio software aperto e flessibile che aiuti i clienti a evitare il lock-in da un singolo fornitore.

Un componente chiave di HPE Ezmeral Container Platform è un progetto dove HPE ha contribuito interamente con un sw open source denominato KubeDirector, che offre la possibilità di eseguire applicazioni monolitiche non cloud-native (ovvero applicazioni cluster complesse, stateful, scalabili, che richiedono archiviazione permanente) all’interno della piattaforma di orchestrazione Kubernetes.