TECH SPOTLIGHT: Videoconferenze

Circa 18 mesi dopo che gli Stati Uniti e l’Europa sono entrati in lockdown pandemico per la prima volta, molti dipendenti non sono ancora tornati ai loro abituali luoghi di lavoro pre-pandemia.

Durante questo lungo periodo, le app di videoconferenza hanno continuato a vedere un livello di popolarità elevatissimo e in perenne crescita e mentre le discussioni su come potrebbe essere il posto di lavoro del futuro si moltiplicano, le aziende cercano sempre di più di rafforzare il proprio stack tecnologico di collaborazione per supportare il passaggio al lavoro ibrido.

Ci è sembrato il momento giusto per fare un punto della situazione, analizzando l’offerta dei sei principali produttori di software per videoconferenze e mettendoli a confronto con un test esaustivo.

ADV
Siemens Industria 4.0

Industria 4.0: una guida per integrare funzione IT e reparti di produzione

Riuscire a far parlare tra loro sistemi e apparati dei mondi IT e OT è la chiave per sbloccare la trasformazione digitale nell’industria. Per farlo, è necessario cominciare a far parlare tra loro le persone di questi due domini di competenza. Scopri di più >

Nel menu in cima a questa pagina potete trovare i link alle singole recensioni del software, mentre in fondo a questo articolo una tabella comparativa e le nostre conclusioni.

Software per videoconferenza: cosa è cambiato nel 2021

Dallo scorso anno Zoom ha registrato un fatturato totale del primo trimestre del 2021 pari a 956,2 milioni di dollari, in crescita del 191% anno su anno; Microsoft Teams ha 145 milioni di utenti attivi ogni giorno rispetto ai 75 milioni dell’anno scorso e Cisco Webex ha implementato più di 400 nuove funzionalità da settembre.

Leggi anche:
Videoconferenza: 6 consigli per non fare figuracce
Cosa fare e cosa non fare durante una videoconferenza
Videoconferenze in ufficio: preparare al meglio luci, audio e ambiente

Durante la corsa iniziale al lavoro a distanza all’inizio del 2020, molte aziende si sono rivolte in fretta e furia a qualsiasi app video fosse più conveniente. Ora è il momento di rivalutare se la vostra organizzazione stia utilizzando la piattaforma di videoconferenza migliore ed è per questo che abbiamo deciso di aiutare questo processo decisionale provando e valutando le principali piattaforme di videoconferenza, ovvero Cisco Webex Meetings, Google Meet, GoTo Meeting, Microsoft Teams, Zoom e BlueJeans.

Nel recensirle, abbiamo utilizzato diversi sistemi operativi per partecipare alla chiamata, (inclusi Windows, Mac, Android, iOS) e app web. I criteri principali che abbiamo utilizzato per valutare ciascuna piattaforma possono essere riassunti in esperienza utente, qualità audio e video e considerazioni sulla gestione, inclusi strumenti di amministrazione e sicurezza.

Abbiamo prestato particolare attenzione all’interfaccia utente di ciascuna piattaforma, alle sue funzionalità durante le riunioni e a quanto fosse facile da usare senza la necessità di una formazione preventiva. La buona notizia è che tutte e sei le piattaforme hanno fornito una qualità audio e video solida, insieme a una buona gamma di funzionalità che hanno contribuito a migliorare l’esperienza di ogni videochiamata.

Tuttavia, non tutte le piattaforme di videoconferenza sono uguali e alla fine abbiamo privilegiato alcuni prodotti rispetto ad altri. Sebbene le nostre opinioni siano soggettive, ci auguriamo che le seguenti recensioni e la tabella di confronto delle funzionalità aiutino qualsiasi organizzazione che fatica a trovare il software di videoconferenza giusto a prendere una decisione di investimento informata.

Scegliere una piattaforma di videconferenza

In generale, siamo rimasti soddisfatti della qualità audio e video, delle funzionalità e degli strumenti di gestione di tutte queste piattaforme. Tuttavia, va notato che l’infrastruttura locale gioca un ruolo importante nella qualità audiovisiva e in genere abbiamo notato un lag maggiore tra i partecipanti che si trovavano a una certa distanza l’uno dall’altro. Il fatto che tutti i partecipanti abbiano utilizzato le cuffie ha spesso migliorato l’esperienza audio, così come la pratica di far disattivare l’audio ai partecipanti quando non stanno parlando.

Leggi anche:
Video riunioni Microsoft Teams: come partecipare e organizzarle
Come usare Zoom per creare meeting o partecipare a lezioni
Google Meet: come organizzare e creare riunioni e lezioni

Di tutte le piattaforme che abbiamo testato, Zoom è probabilmente la più semplice e intuitiva da configurare e utilizzare e offre la più ampia gamma di funzionalità. Sebbene i problemi di sicurezza che la piattaforma ha affrontato lo scorso anno siano stati una reale fonte di preoccupazione, nell’ultimo anno l’azienda ha adottato misure concrete  per risolverli. Zoom ora utilizza la crittografia TLS a 256 bit e i contenuti di riunioni, webinar e messaggi possono essere crittografati utilizzando la crittografia AES-256 e la crittografia end-to-end opzionale.

Inoltre, sono state introdotte molte funzionalità di sicurezza aggiuntive durante le riunioni, inclusa la possibilità di disabilitare la registrazione, sospendere temporaneamente la condivisione dello schermo quando viene aperta una nuova finestra e utilizzare un passcode per proteggere le riunioni. Attualmente, Zoom sembra non essere meno sicuro di qualsiasi altra piattaforma che abbiamo testato quest’anno, anche se la sua popolarità lo rende un bersaglio sempre allettante per gli attacchi.

Cisco Webex è stato all’avanguardia lo scorso anno, essendo l’unica piattaforma al tempo a offrire la crittografia end-to-end come opzione. Sebbene anche Zoom ora offra questo tipo di crittografia, Webex rimane una scelta solida, sicura e ricca di funzionalità. Con oltre 400 nuove feature aggiunte alla piattaforma da settembre 2020, gli utenti Webex possono ora fare di tutto, dall’eliminazione del rumore di fondo all’accesso alla traduzione in tempo reale in riunione da oltre 100 lingue. Tuttavia, queste funzionalità sono disponibili solo con i piani a pagamento.

Se la crittografia E2E non è una necessità, le altre piattaforme della nostra carrellata offrono opzioni di sicurezza e gestione di livello aziendale tra cui Single Sign-On, report diagnostici e portali di amministrazione.

GoToMeeting potrebbe non essere la piattaforma di videoconferenza più fantasiosa attualmente sul mercato, ma se per voi conta soprattutto l’essenziale, questa potrebbe essere una buona opzione per la vostra azienda, visto che fornisce un solido set di strumenti in riunione. BlueJeans offre un’esperienza altrettanto semplice ma funzionale e potrebbe diventare la vostra piattaforma preferita se la vostra organizzazione non ha una forte dipendenza da lunghe riunioni con un gran numero di partecipanti.

Tuttavia, la qualità video offerta da queste due piattaforme non era allo stesso livello di quella dei concorrenti più “grandi”. Inoltre, entrambe le piattaforme offrono solo una prova gratuita di due settimane, con la versione gratuita di GoToMeeting che, in questo caso, limita le riunioni a quattro partecipanti.

Per veloci contatti interni con il vostro team, Google Meet e Microsoft Teams sono opzioni logiche per i clienti di Google Workspace e Office 365/Microsoft 365, rispettivamente. Prima di essere rinominato in Google Meet, Google Hangouts aveva un nome molto appropriato, poiché la semplicità della piattaforma gli dava un’atmosfera informale, proprio come se si stesse uscendo con gli amici. Visto che Microsoft Teams integra chat e uno spazio di lavoro condiviso, la sua interfaccia è più complessa ma comunque informale.

Entrambe le piattaforme hanno apportato alcune modifiche significative all’esperienza utente nell’ultimo anno e se dovessimo assegnare un premio proprio per questo merito, Microsoft Teams sarebbe il vincitore. Tutto ciò che non avevamo apprezzato del tutto l’anno scorso sembra essere cambiato in meglio, dal numero di partecipanti sullo schermo a quanto sia facile e intuitiva l’app.

Allo stesso modo, mentre Google Meet continua a offrire un’esperienza basilare, riesce a farlo in modo ottimale per trattarsi di un’offerta gratuita. Anche se forse non è la migliore piattaforma per riunioni formali su larga scala, funziona davvero bene se avete bisogno di un incontro improvvisato con un piccolo numero di colleghi.

Naturalmente, queste recensioni sono soggettive e le funzionalità che io e i miei colleghi cerchiamo in una piattaforma di videoconferenza potrebbero non essere le stesse di cui la vostra organizzazione ha bisogno. Per questo abbiamo incluso anche una tabella per aiutarvi a confrontare le caratteristiche e le capacità chiave offerte dai sei prodotti che abbiamo testato.

Per approfondire la valutazione di ciascun prodotto, potete andare alle singole recensioni dal menu in cima a questa pagina.

Ci auguriamo che questa guida vi permetta di prendere una decisione più informata su quale software sia il più giusto per la vostra azienda e di migliorare la produttività e la collaborazione dei vostri dipendenti.

Software per videoconferenze: confronto funzionalità

BlueJeans Meetings
Cisco Webex Meetings
Google Meet
Go To Meeting
Microsoft Teams
Zoom
Numero massimo di partecipanti per singola riunione 100–200 (varia a seconda del piano) 100–200 (varia a seconda del piano) 100–250 (varia a seconda del piano); 100,000 per live stream (piano Enterprise) 4–3,000 (varia a seconda del piano) 100-300 (varia a seconda del piano); 10,000 per live stream (per alcuni piani Microsoft 365/Office 365) 100-1,000 (varia a seconda del piano)
Durata massima delle riunioni Senza limiti 50 minuti – 24 ore (varia a seconda del piano) 60 minuti (piano gratuito); 24 ore (piani a pagamento) 40 minuti (piano gratuito); senza limiti (piani a pagamento) 60 minuti (piano a pagamento); 24 ore (piani a pagamento) 40 minuti (piano a pagamento); 30 ore (piani a pagamento)
Versioni disponibili Windows, macOS, Linux,  Android, iOS, web Windows, macOS, Linux, Android, iOS, web, dispositivi indossabili Android, iOS, web Windows, macOS, Linux, Android, iOS, web Windows, macOS, Linux, Android, iOS, web Windows, macOS, Linux, Android, iOS, web; add-ons per Chrome, Firefox, Safari
Possibilità di eseguire telefonate Numeri telefonici PSTN, funzione Call Me Numeri telefoni per oltre 50 Paesi (tutti i piani); funzione Call Me per U.S. e Canada (add-on per i piani a pagamento) Numeri telefonici per più di 40 Paesi, funzione Call Me per U.S. e Canada. Versione gratuita solo numero americano. Numeri telefonici per più di 30 Paesi (piani a pagamento); numeri gratuiti per più di 50 Paesi (add-on per piani a pagamento) Numeri telefonici per più di 60 (tutti i piani); numeri gratuiti per più di 90 Paesi (add-on per i piani enterprise di Office 365) Numeri telefonici per più di 50 Paesi (tutti i piani); numeri gratuiti per più di 100 Paesi (add-on per i piani a pagamento)
Funzioni nel corso della riunione
Video in alta definizione
Numero massimo di partecipanti su schermo 25 25 49 25 49 49
Chat di testo Si Si Si Si Si Si
Opzioni di condivisione schermo Finestra desktop e app, schermo intero, applicazione, lavagna, annotazione su schermo, caricamento video Finestra dell’app, schermo intero, file, lavagna Finestra dell’app, schermo intero, scheda Chrome, lavagna Finestra dell’app, schermo intero, lavagna Finestra dell’app, schermo intero, file, presentazione PowerPoint, lavagna Finestra dell’app, schermo intero, lavagna
Registrazione e trascrizione delle riunioni Registrazione per tutti i piani (da 5 ore a senza limiti a seconda del piano) Registrazione per tutti i piani; trascrizione per i piani a pagamento Solo con alcuni piani Registrazione per tutti i piani a pagamento; trascrizione per i piani Business ed Enterprise Con i piani Microsoft 365 e Office 365 Si
Altre funzioni Momenti salienti della riunione, dashboard interattiva della riunione, sottotitoli in tempo reale, sfondi virtuali, sfocatura dello sfondo, reazioni della riunione, visualizzazione galleria migliorata, modalità trasparenza, soppressione del rumore della tastiera Domande e risposte, sondaggi, funzione alza la mano, sottotitoli in tempo reale e traduzione in oltre 100 lingue, sfondi virtuali, opzioni di layout video, comandi vocali per dispositivi mobili, sala riunioni personale (tutti i piani); condivisione di applicazioni e file, spazio di archiviazione cloud 5-10 GB (piani a pagamento) Sottotitoli in tempo reale in 6 lingue, sfondi virtuali, gruppi di lavoro, sondaggi, domande e risposte, alzata di mano, live streaming e cancellazione del rumore (alcuni piani). 30 GB su cloud storage illimitato. Comandi vocali per mobile, sala riunioni personale (tutti i piani); note di riunione condivisibili, strumenti di disegno Sottotitoli in tempo reale, condivisione di contenuti, spazio di archiviazione cloud fino a 25 TB, sfocatura dello sfondo e sfondi virtuali, live streaming (piani M365/O365) Funzione Alza la mano, reazioni, sfondi virtuali, funzione Ritocca il mio aspetto, stanze per gruppi di lavoro (tutti i piani); trascrizione in tempo reale tramite Otter.ai (piani a pagamento)
Integrazioni Outlook e Google Calendar (tutti i puani); Slack, Facebook, Microsoft Teams, Canvas, CirQLive (piani Pro ed Enterprise) Outlook, Google Calendar (tutti i piani); Slack, Zapier, Jira (piani a pagamento) Google Calendar, Outlook; supporta sistemi di videoconferenza di terze parti tra cui Cisco, Polycom, Lifesize, Skype for Business Slack, Office 365, Google Calendar, Salesforce Più di 650 app di terze parti tra cui Wrike, Smartsheet e Google Analytics Outlook, Gmail, iCal, Facebook Workplace, Salesforce, IBM Watson, Box, Dropbox e molti altri
Sicurezza, gestione e supporto
Crittografia Tutti i contenuti in transito tramite AES-256 GCM TLS 1.2 con crittografia AES 256-bit; è disponibile anche la crittografia E2E Google afferma di soddisfare gli standard IETF per DTLS e SRTP Crittografia TLS 1.2 con AES a 256-bit; l’autenticazione basata sul rischio rileva comportamenti sospetti Microsoft afferma di utilizzare tecnologie come TLS e SRTP per crittografare i dati in transito; Crittografia E2E disponibile per chiamate VoIP one-to-one su Teams TLS 1.2 con crittografia GCM AES a 256 bit; disponibile anche la crittografia E2E
Storage crittografato per le registrazioni Sì, con crittografia AES a 256-bit Sì per i piani a pagamento con crittografia GCM AES a 256-bit Sì, con crittografia AES a 128-bit Sì, in AWS S3 con controlli di accesso e crittografia lato server; gli organizzatori della riunione possono controllare la condivisione dei contenuti archiviati Sì, utilizzando tecnologie che includono TLS/SSL, IPSec e AES Sì, utilizzando la crittografia GCM AES a 256 bit; password complessa richiesta per accedere alle registrazioni archiviate nel cloud
Blocco della riunione
Controlli per l’organizzatore della riunione Attivare/disattivare l’audio dei partecipanti, aggiungere/rimuovere partecipanti, dettare i layout delle riunioni, condivisione della schermata di blocco Disattivare/riattivare i partecipanti, aggiungere/rimuovere partecipanti, terminare la riunione (tutti i piani); controlli avanzati per registrazione e chat (piani a pagamento) Disattivare/riattivare i partecipanti, aggiungere/rimuovere partecipanti, registrare la riunione Attivare/disattivare l’audio dei partecipanti, espellere i partecipanti, bloccare la sala riunioni, cambiare relatore, eleggere un nuovo organizzatore se l’organizzatore originale deve abbandonare la chiamata, terminare la riunione Disattivare/riattivare i partecipanti, aggiungere/rimuovere partecipanti, terminare la riunione Attivare/disattivare l’audio dei partecipanti, aggiungere/rimuovere partecipanti, rinominare i partecipanti, rendere altri partecipanti co-organizzatori, disattivare la registrazione, disattivare la condivisione dello schermo
Single sign-on Con alcuni piani Tramite fornitore di terze parti Con i piani Microsoft e Office 365 Con alcuni piani
Supporto Active Directory Con alcuni piani Con i piani Microsoft e Office 365 Con alcuni piani
Report diagnostico e analytics Con alcuni piani Con i piani Microsoft e Office 365 Con alcuni piani
Supporto clienti 24/7 tramite telefono, chat e online Online solo per il piano gratuito o telefonico 24/7 a seconda del piano a pagamento 24/7 tramite telefono, email e online 24/7 tramite telefono e online 24/7 tramite telefono e online Tramite telefono e online (a seconda dei piani)
Prezzi
Versione gratuita Trial gratuita di 14 giorni
Piani a pagamento Standard: 10 dollari al mese per organizzatore

Pro: 14 dollari al mese per organizzatore

Enterprise: 17 dollari al mese per organizzatore

Enterprise Plus: prezzi personalizzati

Starter: 12,85 euro al mese per organizzatore

Business: 25,65 euro al mese per organizzatore

Enterprise: prezzi personalizzati

Google Workspace Business Starter: 4,68 euro al mese per utente

Workspace Business Standard: 9,36 euro al mese per utente

Workspace Business Plus: 15,60 euro al mese per utente

Workspace Enterprise: prezzi personalizzati

Professional: 12,50 euro al mese per organizzatore. Business: 17 euro al mese per organizzatore Enterprise: prezzi personalizzati M365 Business Basic: 4,20 euro per utente al mese

M365 Business Standard: 10,50 euro per utente al mese

M365 Business Premium: 16,90 euro per utente al mese

Piano Enterprise O365: a partire da 6,70 euro al mese per utente

Piano Enterprise M365: a partire da 31,50 euro al mese per utente

Pro: 13,99 euro al mese per utente

Business: 18,99 euro al mese per utente

Enterprise: 18,59 euro al mese per utente

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!