Facebook Messenger Rooms sfida Zoom con videochiamate di gruppo gratuite

Mentre Zoom sta diventa sempre più sinonimo di chat video di gruppo, Facebook ha annunciato una serie di diverse opzioni per connettere gli amici da remoto tra cui una nuova funzionalità: Messenger Rooms.

messenger rooms

Mentre Zoom sta diventando sempre più sinonimo di chat video di gruppo, Facebook ha annunciato una serie di diverse opzioni per connettere gli amici da remoto tra cui una nuova funzionalità: Messenger Rooms. Come Zoom, e come una nuova funzionalità di Skype, Messenger Rooms non richiede un account Facebook, anche verosimilmente la persona che crea l’invito dovrà essere iscritta a Facebook.

Diciamo così perché al momento Messenger Rooms è in fase di lancio solo in alcuni Paesi e si espanderà nel resto del mondo, compresi gli Stati Uniti, nelle prossime settimane. Fino a 50 persone saranno in grado di chattare virtualmente quanto vogliono, senza limiti di tempo.

Apparentemente Facebook sta cercando di ritagliarsi una propria nicchia in un mercato dove Zoom la fa da padrone con oltre 300 milioni di utenti, un numero comunque basso rispetto a 2,5 miliardi di utenti di Facebook in tutto il mondo. In molti Paesi la videochiamata gratuita di Zoom può contenere fino a 100 persone con un limite di 40 minuti, anche se a pagamento la licenza sblocca una durata maggiore.

adv
Cloud Communication Business

Nell’era digitale il centralino va in Cloud

La telefonia di nuova generazione è in software-as-a-service: non richiede di installare centralini hardware, gestisce fisso e mobile, e consente di attivare nuove linee o filiali con un clic, abilitando Smart Working e Unified Communication. SCOPRI DI PIÙ >>

Messenger Rooms adotta funzionalità simili a Zoom. Oltre agli effetti basati sull’IA di Messenger già esistenti, come le orecchie da coniglio, Messenger Rooms adotta sfondi AI a 360 gradi, in modo che se si tiene in mano lo smartphone durante una videochat, lo sfondo rimarrà costante mentre ci si muove. Messenger Rooms aggiungerà anche 14 filtri aggiuntivi per la fotocamera.

L’utente che crea la room virtuale sarà in grado di controllare chi si unisce alla videochat e cosa vedono gli utenti e sarà in grado di espellere gli utenti e bloccare la room. Facebook ha dichiarato che non monitorerà le chiamate in alcun modo e che sta migliorando le sue altre piattaforme in vari modi. Le chiamate di gruppo di WhatsApp, ad esempio, saranno potenziate con il supporto di un massimo di otto persone.

I video di Instagram ora possono essere guardati e commentati dal desktop. Messenger Kids si sta inoltre diffondendo anche in più Paesi e Facebook ha persino aggiunto un’opzione di “appuntamenti virtuali” a Facebook Dating per iniziare una chat video.

Se questo articolo ti è stato utile, e se vuoi mantenerti sempre aggiornato su cosa succede nell’industria ICT e ai suoi protagonisti, iscriviti alle nostre newsletter:

CWI: notizie e approfondimenti per chi acquista, gestisce e utilizza la tecnologia in azienda
CIO:
approfondimenti e tendenze per chi guida la strategia e il personale IT
Channelworld: notizie e numeri per distributori, rivenditori, system integrator, software house e service provider

Iscriviti ora!

AUTOREMark Hachman
FONTEPcworld.com
Mark Hachman
Senior Editor di PC World.com In qualità di Senior Editor dell'edizione americana di PCWorld, Mark scrive principalmente notizie e approfondimenti su Microsoft e le tecnologie dei microprocessori, oltre ad altri argomenti. In passato ha lavorato per PCMag, ExtremeTech, BYTE, Slashdot, eWEEK e ReadWrite. Pubblichiamo le traduzioni dei suoi articoli in virtù dell'accordo di licenza con le testate di IDG Communications. Lo trovate su Twitter come @markhachman