CA Technologies ha annunciato nelle scorse ore una nuova versione di CA Identity Suite, soluzione per la gestione delle identità e degli accessi. Presentata nel corso della KuppingerCole European Identity and Cloud Conference, CA Identity Suite si arricchisce di funzioni analitiche in tempo reale per consentire ai clienti di essere più efficienti a livello operativo. La nuova release offre anche funzionalità aggiornate di personalizzazione e mobilità, oltre ad alcuni scenari pre-configurati per semplificare le interazioni con l’utenza business, accelerando i tempi d’implementazione e anticipando il time-to-value.

Come fa notare Mordecai Rosen, General Manager della divisione Security di CA Technologies, “le funzioni di Identity & Access Governance cruciali per la sicurezza e l’operatività aziendale non ricadono più sotto la responsabilità di una funzione IT centrale. Ora sono nelle mani degli utenti business che hanno bisogno di un sistema semplificato per svolgere le attività e gestire i flussi di lavoro associati alle identità”.

Ecco perché, con l’aggiunta di funzioni analitiche in CA Identity Suite, i clienti disporranno di visibilità in tempo reale sulle modalità operative dei processi strategici all’interno del flusso di lavoro relativo all’Identity Management. La visibilità su ciascun processo e sul relativo stato aiuta i responsabili della certificazione degli accessi a identificare e risalire alla causa primaria di eventuali disservizi, in modo da poter rimediare in tempi brevi. Oltre a migliorare l’efficienza e la produttività, CA Identity Suite contribuisce anche ad abbattere i rischi di violazione, provvedendo alla revoca dei titoli di accesso non appena dovesse cambiare il ruolo o modificarsi lo stato di un utente.

Le configurazioni pre-confezionate consentono ai clienti di velocizzare i tempi di implementazione

Con le nuove opzioni di personalizzazione sono poi gli utenti stessi a controllare le modalità di visualizzazione delle informazioni, con la possibilità di spostare off-line i carichi di lavoro per poterli analizzare con maggior agio anche a scopo decisionale. Il pieno supporto della piattaforma mobile consente agli utenti di effettuare sui dispositivi mobile tutto ciò che avrebbero fatto alla scrivania, incluso l’inoltro delle richieste di accesso e la gestione del ciclo di vita dell’utenza.

CA Identity Suite ha anche pre-configurato gli scenari più comuni per la gestione delle identità e degli accessi aziendali. Le configurazioni pre-confezionate consentono ai clienti di velocizzare i tempi di implementazione, sia che si tratti della gestione del ciclo di vita di un contrattista esterno (onboarding, risoluzione del rapporto), di un dipendente (modifica, conversione della tipologia d’utenza) o di un’operazione svolta dall’utente in modalità self-service.

Anziché ricreare questi scenari ricorrenti, i clienti possono infine limitarsi a una personalizzazione minima degli scenari standard in modo da adeguarli alle proprie esigenze. Ciò che in alcune situazioni potrebbe richiedere con altre soluzioni intere settimane per la configurazione, con CA Identity Suite sarà completato in pochi giorni.

WHITEPAPER GRATUITI
  • Computerworld Speciale Industria 4.0
    white paper
    Computerworld Italia – Speciale Industria 4.0
    Un PDF da scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet e avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulla trasformazione in atto nel settore manifatturiero, da più parti definita "quarta rivoluzione industriale".
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale GDPR
    Un PDF da sfogliare online o scaricare per leggerlo comodamente su pc o tablet, per avere sotto mano e in un unica soluzione le notizie, le analisi e gli approfondimenti su come le aziende devono affrontare l'arrivo del GDPR.
  • white paper
    Computerworld Italia – Speciale Data Center
    Un PDF da sfogliare o scaricare su pc o tablet per avere sotto mano le notizie, le analisi e gli approfondimenti sulle principali tendenze dei Data Center: integrazione con il Cloud, approccio software-defined, ottimizzazione delle prestazioni energetiche e molto altro