Per quanto ci proviamo, non siamo ancora riusciti a scrollarci di dosso le email. Utilizziamo i social network per collaborare, SharePoint per la produttività e la condivisione di documenti, Skype per sentirci più vicini e connessi con i nostri colleghi. Alla fine però l’email rimane il principale e comune denominatore di molti professionisti e lavoratori. Ecco perché è importante che lo strumento per gestire le email sia efficace, utile e ben fatto. Purtroppo finora ciò non si è avverato, o almeno non del tutto, sui nostri amati smartphone.

Acompli, sviluppata per portare su dispositivi iOS e Android una nuova e più intelligente gestione delle email, è un’app acquistata nello scorso dicembre da Microsoft e queste sono le mie riflessioni su come funziona l’app al momento e su cosa significhi la sua recente acquisizione da parte di Microsoft.

Molti di noi utilizzano uno smartphone quando sono in viaggio di piacere o di lavoro, o più semplicemente quando sono fuori casa per commissioni. L’app dei dispositivi iOS per le email è una versione meno completa di Mail per OS X; funziona decentemente per guardare la posta in arrivo, cancellare lo spam e inviare brevi risposte di poche parole. Altre operazioni come organizzare i messaggi, stabilire delle regole, organizzare appuntamenti basandosi sulle email e allegare documenti sono molto più facili da fare con un client di posta per desktop. Acompli punta proprio a rendere possibile su un dispositivo mobile tutte queste azioni con la stessa efficacia che finora abbiamo visto solo in ambiente desktop. Ma è davvero in grado di farlo? Scopriamolo insieme..