Trend Micro: nel 2017 bloccate 3,4 milioni di minacce contro Office 365

Cloud App Security di Trend Micro ha bloccato nel corso del 2017 oltre 3,4 milioni di minacce indirizzate a Office 365 e, come al solito, è l’email il principale vettore di attacco.

email

Trend Micro ha comunicato che nel corso dell’intero 2017 la sua soluzione Cloud App Security ha rilevato e bloccato 3,4 milioni di minacce ad alto rischio indirizzate a Office 365. Cloud App Security è una soluzione che protegge Microsoft Office 365, OneDrive for Business e le piattaforme online SharePoint.

adv
Investimenti Oracle NetSuite

Prendere decisioni strategiche informate grazie a Business Intelligence e Analytics

Una piattaforma di BI e Analytics deve offrire ai decision maker tutti gli strumenti necessari per migliorare l'efficienza e individuare nuove opportunità prima della concorrenza. Presentiamo una serie di preziose risorse e ricerche in Pdf per approfondire questo argomento da un punto di vista tecnico e strategico. SCARICA LE GUIDE >>

Agisce come un secondo livello di protezione dopo che le email e i file sono stati scansionati dalla sicurezza interna di Office 365. L’obiettivo di Cloud App Security è contrastare la proliferazione delle minacce email, utilizzando il machine learning e le analisi sandbox per malware, ransomware, truffe Business Email Compromise e altre minacce avanzate. La soluzione è in grado di rilevare sia le minacce conosciute, sia quelle sconosciute, che cercano di infiltrarsi nei servizi cloud.

office 365

Nel dettaglio Cloud App Security ha rilevato 65.000 tra trojan, worm, virus e backdoor. Grazie ad un motore potenziato, la soluzione di Trend Micro nel corso del secondo trimestre è stata in grado di intercettare 50.000 ransomware e 3.000 truffe Business Email Compromise. Il machine learning e le sandbox hanno fermato più di 260.000 minacce email sconosciute, 2,9 milioni di link maligni e 190.000 email di phishing, per un totale di 3,4 milioni di minacce che tentavano di penetrare i sistemi attraverso le email.

Questi dati dimostrano come le email rimangano un vettore di infezione comune per le minacce e secondo le cifre di Trend Micro nel 2017 il 94% di ransomware è stato veicolato tramite la posta elettronica, mentre le truffe Business Email Compromise hanno visto una crescita del 106%.

“L’anno scorso siamo diventati il primo vendor di email security a utilizzare dei filtri anti malware basati sul machine learning” ha dichiarato Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia. “Il machine learning in pre-esecuzione individua i malware sconosciuti prima delle analisi sandbox e permette decisioni più veloci sui file sospetti. Queste capacità sono integrate in Cloud App Security e proteggono al meglio gli utenti di Office 365”.